Cronaca

Latitante arrestato sulla spiaggia casertana di “Baia Azzurra” dai carabinieri travestiti da bagnanti

di Redazione

Era sfuggito a un blitz anticamorra lo scorso 25 aprile e da allora si era reso irreperibile. Fino a che i carabinieri del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, travestiti da bagnanti, lo hanno catturato mentre era in compagnia della sua famiglia in un lido che si trova in località “Baia Azzurra”, a Sessa Aurunca, nel Casertano. – continua sotto –

Luigi Piscopo, 33 anni, originario di Arzano (Napoli), è ritenuto legato al gruppo camorristico della “167” della città a nord di Napoli e di aver partecipato ad un’associazione finalizzata allo spaccio di droga.

Nell’operazione del 25 aprile vennero arrestate 27 persone su 29, anche loro ritenute appartenenti all’organizzazione malavitosa. Il 33enne era l’unico finora che mancava all’appello. Lo scorso 21 maggio, infatti, sempre i carabinieri, hanno arrestato il penultimo latitante, Gennaro Alterio, rintracciato anch’esso in una località marina, a Vietri sul Mare, in provincia di Salerno. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico