Cronaca

Napoli, 19enne ferito in agguato a Fuorigrotta: è figlio di un boss del clan Pesce-Marfella

di Redazione

Ancora sparatorie a Napoli. Dopo il ferimento di Antonio Ernano, avvenuto lo scorso 17 maggio nel quartiere Soccavo dove, il giorno dopo, si è verificato l’omicidio di Emanuele De Angelis, la scorsa notte, a Fuorigrotta, è rimasto ferito in un agguato un 19enne, incensurato, ma che risulta figlio di un boss del clan “Pesce-Marfella”. – continua sotto – 

L’episodio è avvenuto in via Cinthia intorno alla mezzanotte. Il ragazzo è stato avvicinato da alcuni sicari che hanno esploso due colpi, uno dei quali lo ha raggiunto ad un braccio. Ricoverato all’ospedale San Paolo, i medici non hanno ritenuto gravi le sue condizioni.

Si indaga per accertare eventuali legami tra il ferimento del 19enne e gli altri due fatti di sangue registrati a Soccavo.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico