Politica

Aversa, Villano: “12 milioni di euro per sistemazione strade e immobili comunali”

di Rosalinda Ascolese

Aversa (Caserta) – Pioggia di milioni per strade (che continuano ad essere più croce che delizia per i cittadini, come continua ad evidenziare il consigliere comunale Maurizio Danzi) e immobili di proprietà comunale. La politica compie un bilancio dell’attività svolta nel campo delle opere pubbliche in questi ultimi mesi. – continua sotto –

Il vicesindaco con relativa delega, il Dem Marco Villano si mostra ottimista ed evidenzia: «A meno di un anno dal varo della nuova giunta politica, Aversa si mette in moto e lo fa con il cambiamento che a gran voce si era richiesto. Un intervento non scontato che dimostra quanto sia importante dare una risposta concreta con l’accortezza di non fare vane promesse». «In atto – ha continuato il numero due dell’esecutivo guidato dal sindaco Alfonso Golia – vi è un piano di manutenzione, realizzazione, rifunzionalizzazione e riqualificazione della viabilità e degli spazi pubblici, destinato ad una definitiva manutenzione delle strade, dei marciapiedi e dell’arredo urbano».

Nel dettaglio, ad oggi, sono state introitate somme che saranno utilizzate per la rifunzionalizzazione di: via Gramsci (1,7 milioni di euro), via Caruso (300mila euro), viale Europa (900mila euro), viale Kennedy (2 milioni di euro), via Santa Lucia, via De Chiara, via Costantinopoli e via Raffaello (1 milione di euro), solo per quanto riguarda le strade più importanti. Interessate, infatti, ad esempio, tutte le traverse di via Arturo Garofano.

Per quanto riguarda gli edifici e le altre proprietà comunali, saranno interessate: area di San Lorenzo (1 milione di euro), ex carcere mandamentale di via di Giacomo (1,5 milioni di euro), ex pretura di San Domenico (1,8 milioni di euro), realizzazione di un parco urbano e di un parcheggio interrato in via Santa Lucia (900mila euro), realizzazione di una foresta urbana in via della Repubblica (900mila euro). – continua sotto –

«È importante riporre attenzione ad ogni area della nostra città, alla periferia quanto al centro storico. Nonostante molte difficoltà, siamo riusciti a mettere in moto una città ferma, a partire dalle strade e dalle aree pubbliche, consapevoli dell’importanza della viabilità ma soprattutto della creazione di aree di aggregazione», ha ripreso Villano, per poi concludere: «Allo stesso tempo, si aggiungono una serie d’interventi nel piano triennale sia per il 2022 che per il 2023, interventi che rappresentano risposte concrete a tanti temi politici. Il cambiamento della città inizia da qui, dalla riqualificazione della viabilità e degli spazi pubblici».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico