Spettacoli

“Amici di Maria De Filippi”, Teverola in festa per Michele Esposito

di Livia Fattore

Teverola (Caserta) – Alla 21esima edizione di “Amici di Maria De Filippi” il teverolese Michele Esposito trionfa nella categoria ballo finendo, nella classifica generale, secondo, ad un soffio da Luigi Strangis, 20enne di Lamezia Terme. Terza la ballerina Serena Carella. A Michele va il premio ballo del valore di 50mila euro in gettoni d’oro. Per lui i complimenti di Roberto Bolle che lo ha invitato ad esibirsi con lui. Insomma, un futuro roseo all’orizzonte. – continua sotto –  

Nato nel 2000 a Teverola, Michele ha iniziato a danzare a soli 3 anni. A 11 anni, grazie ad una borsa di studio, si è trasferito in Svizzera per frequentare l’accademia di Zurigo, dove è rimasto per circa sei anni. Il suo talento ha meritato diversi premi importanti. Nel 2017 entra a far parte della compagnia “Dutch National Ballet” di Amsterdam, dove rimane fino a gennaio di quest’anno.

A febbraio è tornato in Italia per partecipare al programma di Canale 5 ed è riuscito ad entrare nella scuola nel corso della puntata del daytime del 2 febbraio 2022. Non ha dovuto affrontare alcuna sfida, poiché Alessandra Celentano ha richiesto per lui un banco immediato, entrando nel team della maestra. Poco tempo dopo è stato ammesso al serale nella squadra Celentano-Zerbi.

La sua città, Teverola, nel 2017, per i prestigiosi traguardi raggiunti a livello internazionale nel campo artistico nel 2017 lo ha insignito della “Civica Benemerenza”, annoverandolo tra i cittadini illustri. Anche quest’anno, come da tradizione, c’è stato spazio per un doppio vincitore: uno per la categoria canto e uno per la categoria danza. E’ stato il televoto e non la giuria dello show (composta da Stefano De Martino, Stash ed Emanuele Filiberto Di Savoia) a decretare il vincitore dell’edizione 2022 di “Amici”. – continua sotto – 

A fare il tifo per Michele naturalmente, oltre ai tanti amici ed estimatori, i genitori, Antonella ed Alfonso, che con non pochi sacrifici hanno sempre sostenuto le aspirazioni del figlio. La sua città è stata naturalmente impegnata a sostenere il suo alfiere ed ora l’attende per tributargli il meritato onore.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico