Politica

Quirinale, Salvini: “Verifica candidatura Berlusconi prima di inizio voto”. Nuovo vertice centrodestra

di Redazione

“Prima che si cominci a votare la settimana prossima”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto alla domanda sulla deadline per la verifica dei voti a favore della candidatura di Silvio Berlusconi alla presidenza della Repubblica. “Aspettiamo che il presidente Berlusconi faccia i suoi incontri e i suoi conti”, ha aggiunto. Fonti di Forza Italia precisano: Salvini in linea con gli impegni della coalizione, Berlusconi candidato autorevole. – continua sotto –

La deadline individuata da Salvini è quindi lunedì 24 gennaio, giorno in cui è prevista la prima votazione del Parlamento in seduta comune. “La settimana prossima – precisa il leader del Carroccio in un punto di stampa davanti al Senato -, quando si comincia a votare, la Lega, come forza responsabile e di governo, adesso e nei prossimi anni, farà una proposta che penso potrà essere convincere per tanti se non per tutti”. Sulla data del prossimo vertice di centrodestra chiarisce che “ci incontreremo entro metà settimana, mercoledì o giovedì, vediamo”. A chi gli chiede se sia lui il kingmaker, come qualcuno ha detto di lui in questi giorni cruciali per l’elezione del successore di Mattarella, replica: “No, faccio il mio lavoro e mi rifiuto di passare una settimana a fare il toto Quirinale. Spero che questa settimana sia quella decisiva per approvare il decreto ristori per tante imprese e un decreto per bloccare il caro energia sulla luce e sul gas”.

Dichiarazioni, quelle di Matteo Salvini, che sono in linea con gli impegni presi e con l’accordo raggiunto alla riunione dei leader di centrodestra di venerdì, hanno detto fonti di Forza Italia, sottolineando: “Come ripetuto in più occasioni, il centrodestra affronterà l’elezione del presidente della Repubblica, come tutti i prossimi appuntamenti elettorali, unito, e saprà esprimere un candidato all’altezza. Non c’è dubbio che il profilo del presidente Berlusconi sia quello più autorevole. Ogni tentativo di creare polemiche o contrapposizioni fittizie, utili solo agli avversari politici, sarà dunque respinto”.

 Il leader leghista ha inoltre sottolineato: “Io sto lavorando a 360 gradi, ovviamente sentendo sulle mie spalle la responsabilità della coalizione di centrodestra: dobbiamo scegliere il presidente di tutti gli italiani, però ci hanno dato la maggioranza relativa dei grandi elettori, perciò abbiamo l’onore e l’onere di fare una proposta che sia condivisa. Poi io non dico no a priori a nessuno e mi dispiace che Letta, invece che ragionare su temi o contenuti, dica se c’è questo io non mi siedo”. – continua sotto –

L’auspicio di Salvini è che, nonostante le restrizioni legate al Covid, “i presidenti delle Camere facciano di tutto perché tutti possano votare, è il presidente degli italiani. Se c’è qualche positivo che sta bene e, come da Costituzione, ha il diritto di scegliere il presidente della Repubblica, spero si facciano tutti gli sforzi perché tutti possano votare”. Infine, Salvini ribadisce “l’invito a tutti i leader di partito a metterci la faccia ed entrare in prima persone in campo anche con Draghi presidente del Consiglio, perché sarà un anno complicato e tutti devono mettercela tutta e nessuno si può o si deve tirare indietro”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico