Politica

Trentola Ducenta, il sindaco Apicella: “Ecco cosa abbiamo fatto finora, nonostante il Covid”

di Redazione

Trentola Ducenta (Caserta) – Il sindaco Michele Apicella replica alle recenti critiche mosse da una parte della minoranza consiliare, in particolare sulla mancata realizzazione di opere pubbliche. “Dichiarazioni – commenta Apicella – che non trovano riscontro con le iniziative poste in essere che hanno già dato risultati o che stanno per darli, secondo un’attenta programmazione fatta dall’amministrazione”. – continua sotto –  

“Nonostante le difficoltà derivanti dalla crisi pandemica che ha generato non poche complessità e limitazioni, – spiega il sindaco – veramente molto è stato realizzato. Mi limiterò, pertanto, a menzionare le principali iniziative. Cominciamo da piazza Padre Pio, piazza Beato Paolo Manna e piazzetta Rossini, tre interventi di luoghi che versavano in condizioni pietose e indecorose che hanno letteralmente ridato vita ad aggregazione, sosta e ritrovo dei cittadini. Con risorse interne comunali e con spese contenutissime, anche grazie all’ausilio del personale ex Lsu, siamo riusciti a dare un volto nuovo a queste piazze. Il risultato è sotto gli occhi di tutti: le piazze sono ritornate ad essere popolate dai cittadini che si intrattengono e socializzano e, in particolare a piazza Padre Pio, vi si recano con i propri figli per godere del verde attrezzato. Per quanto riguarda altre piazze cittadine, sono stati appaltati e sono partiti i lavori di piazza Pertini, che avevano subito un rallentamento ed un ritardo a causa della mancata fornitura dei materiali, determinata da una carenza degli stessi dovuti al diffondersi del Covid-19 ma che, una volta completati, trasformeranno completamente l’area restituendola nella totalità alla piena fruibilità dei cittadini. Abbiamo in avanzata fase di progettazione anche la realizzazione di un’isola ecologica e l’utilizzo di un bene confiscato”.

“Per quanto riguarda i finanziamenti – continua Apicella – abbiamo generato un’enorme mole di richieste. Alcune di queste già sono risultate destinatarie di cospicui finanziamenti: penso, qui, ai circa due milioni di euro per i lavori del polo scolastico di via Collodi; a quelli avuti e impiegati per il rifacimento di via Bovaro; ai fondi ottenuti per la messa in sicurezza, dal Covid, della biblioteca comunale oltre a quelli per l’incremento del patrimonio librario della stessa. Vanno, poi, menzionati i cinquantamila euro ottenuti dalla Provincia per il risanamento ambientale. Di recente sono stati attribuiti al Comune circa 5 milioni di euro per la realizzazione di due progetti di rigenerazione urbana che riguarderanno il plesso scolastico di via Rossini. I rifacimenti dei manti stradali di via Unità d’Italia e via Santa Monica, di fatto, avevano già ricevuto finanziamenti che però erano stati trascurati ed abbandonati finendo su un binario morto. Analogo discorso è per la ex Pretura. Tutti questi finanziamenti sono stati recuperati e riattivati grazie all’intervento di questa amministrazione e all’opera del responsabile dell’Ufficio tecnico e dei suoi collaboratori che hanno rimosso gli ostacoli, consentendo l’esecuzione dei lavori”.

“Sempre in tema di attenzione per il territorio – prosegue il sindaco nel suo bilancio – e grazie anche all’interessamento del consigliere M. Conte, per una diligente e positiva sinergia con l’Enel che ne sta curando la realizzazione, in questi giorni, saranno rifatti i manti stradali di via Rossini; via Circumvallazione (dall’incrocio con via Salvatore Pompella fino all’altezza del ponte della superstrada); via Tulipani; via dei Fiori; un tratto di via Romaniello (dall’incrocio con via De Nicola fino a via Rossini); via Pompella (dall’incrocio con via Cottolengo e fino al confine con il Comune di Lusciano. Per la cura del verde cittadino si sta provvedendo, periodicamente, alla ordinaria manutenzione. Siamo in attesa di conoscere l’esito per i finanziamenti del progetto “Terra dei fuochi”; abbiamo anche partecipato ad un bando per l’incremento e lo sviluppo della videosorveglianza”. – continua sotto –  

“In ambito socio-assistenziale – aggiunge Apicella – abbiamo attivato un servizio ad personam ai singoli studenti con disabilità per supporto nell’autonomia e/o comunicazione in ambito scolastico. Preciso che tale servizio è in aggiunta, e non in alternativa, ai collaboratori scolastici, agli insegnanti di sostegno ed agli insegnanti curriculari. Altra iniziativa è quella del tutoraggio educativo che prevede la presenza di un educatore presso l’abitazione dei minori, compresi tra i 3 e 18 anni di età, per i quali i servizi sociali comunali ne prevedano la necessità. Dall’Ambito Territoriale C07, del quale facciamo parte, sono stati recuperati due somme di circa 96.000 euro ciascuna per la realizzazione di nidi e micro-nidi. Svariate ed apprezzate attività sono state poste in essere per l’estate e per il Natale; il campo estivo; le attività di solidarietà e aiuto per le persone indigenti; le tante iniziative culturali e formative. Sempre nello stesso ambito ci è stato attribuito un finanziamento di 15.000 euro per l’attivazione di itinerari turistici ed enogastronomici finalizzati alla promozione e valorizzazione del territorio cittadino con manifestazioni e spettacoli vari”.

Insomma, per il sindaco “tanto è stato realizzato e ancor di più è stato programmato, nonostante le difficoltà legate alle problematiche contingenti, come già detto, e alle difficoltà finanziarie pregresse unite alla antica carenza strutturale e di personale”. “A proposito del personale, – conclude – siamo riusciti a stabilizzare il rapporto con i lavoratori Lsu; siamo intervenuti e stiamo intervenendo secondo quelle che sono le possibilità attuali cercando di ottenere tutto quanto la vigente normativa ci consente di avere in termini di personale dipendente. È opportuno, però, ricordare e sottolineare che questa problematica interessa buona parte dei comuni d’Italia”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico