Politica

Aversa, finanziati progetti per 10 milioni. Golia: “Chi parlava di libro dei sogni dovrà ricredersi”

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – Nove progetti che cambieranno il volto della città, di Aversa con un finanziamento complessivo di 10 milioni di euro. Un vero e proprio cambio di passo che fa affermare al sindaco Alfonso Golia: «Chi parlava di “libro dei sogni” scorrendo il piano triennale delle opere pubbliche dovrà ricredersi». – continua sotto –

A finanziare i progetti il Ministero dell’Interno che, il 30 dicembre scorso, ha individuato i Comuni beneficiari dei contributi da destinare ad investimenti in progetti di rigenerazione urbana «con l’obiettivo di ridurre fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché migliorare la qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale». In particolare, per gli anni 2021-2026 i contributi, confluiti nell’ambito del piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), ammontano complessivamente a 3,4 miliardi di euro. La procedura telematica, predisposta dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, ha rilevato la presentazione di 649 certificazioni per un totale di 2.418 progetti ed una richiesta di risorse pari ad euro 4.402.667.449,17. L’ammontare del contributo attribuito a ciascun ente è stato determinato a favore dei Comuni che presentano un valore più elevato dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale (Ivsm).

«La programmazione di questi anni – ha dichiarato ancora il primo cittadino aversano – prende forma, la rigenerazione urbana come priorità assoluta. L’avevamo detto e lo stiamo facendo». Golia non risparmia una frecciata a quanti avevano deriso la presentazione di questi progetti quando afferma: «Molti in questi mesi ci avevano tacciato di scrivere un libro di sogni, la miglior risposta è questa. Il lavoro e la visione ambiziosa di realizzare una città vivibile non è un sogno irrealizzabile quando c’è chi ci crede». Conclude, poi, con uno sguardo al futuro: «Ora subito a lavoro per le progettazioni esecutive e per la realizzazione delle opere. Ci apprestiamo ad approvare un piano triennale di oltre 30 milioni di euro alla prima annualità. Un ringraziamento a tutti i collaboratori comunali che hanno accompagnato con professionalità il successo di questo percorso».

Di cosa si tratta in concreto? Questi i temi dei progetti finanziati: mobilità sostenibile, rifunzionalizzazione e forestazione di viale Kennedy, via Antonio Gramsci, via Enrico Caruso, viale Europa, via Santa Lucia, via Michele de Chiara, via Costantinopoli e via Raffaello Sanzio; allargamento del sottopasso di via San Lorenzo e via della Repubblica; miglioramento del decoro urbano e ambientale del parco San Lorenzo; parco urbano e parcheggio interrato in via Santa Lucia su aree standard (forza interscambio – piste ciclabili); parco urbano e strade adiacenti in via della Repubblica. – continua sotto –

Per tutti i progetti è prevista la modalità “universal design”, o “progettazione Universale”, ossia la progettazione di prodotti e ambienti utilizzabili da tutti, con la maggiore estensione possibile, senza necessità di adeguamenti o di soluzioni speciali. Lo scopo è semplificare la vita per chiunque realizzando prodotti, mezzi di comunicazione e un ambiente costruito maggiormente utilizzabili da più di persone, con un costo aggiuntivo ridotto o azzerato. Il concetto della progettazione universale ha come target di riferimento tutte le persone di tutte le età, misure e abilità.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico