Società

“A scuola sì, ma in sicurezza”, ad Aversa protestano gli studenti delle superiori

di Redazione

Aversa (Caserta) – Gli studenti delle scuole superiori di Aversa stamani hanno protestato per chiedere che sia garantita anche la loro salute a fronte della decisione del governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, di disporre la Dad solo per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. “Sì alla scuola in presenza ma in sicurezza”, è stato lo slogan che ha accompagnato la manifestazione. – continua sotto –

Una protesta che, come si evince da una nota inviata da Mara Pezzella, rappresentante del Liceo “Cirillo” e vicepresidente della Consulta Provinciale Studentesca, ha visto coinvolta la maggior parte degli studenti degli istituti superiori della città di Aversa. “È chiaro ed evidente – si legge – che la situazione epidemiologica è degenerata nelle ultime settimane e il dato allarmante da riportare, come scritto nell’ultima ordinanza del presidente De Luca, è quello relativo all’aumento del 30% del numero di soggetti positivi nella fascia d’età 0-19 anni. Ci teniamo a specificare che più volte abbiamo tentato vie diplomatiche ma fino a questo momento non sono pervenute risposte e soluzioni efficienti. Il coordinamento della protesta è consapevole delle difficoltà di raccordo istituzionale ma qui è in gioco la salute degli studenti e dei cittadini dell’agro aversano”.

L’auspicio degli studenti è che il sindaco Alfonso Golia e l’amministrazione comunale tutta provvedano, sentiti i dirigenti scolastici e gli studenti, “a prendere la decisione più giusta”. “Sicuri di una repentina e certa risposta – conclude la nota –ci teniamo a ringraziare tutti coloro hanno fatto la differenza stamattina lanciando un chiaro segnale alla comunità: gli studenti non mettono in secondo piano la formazione culturale e umana, ma pretendono che sia tutelata la salute di tutti”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico