Società

Gricignano, ritardi per assegno di cura a disabili gravissimi: famiglie nominano legale, in campo anche il Garante

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – Mentre il 2021 si appresta a concludersi, sono ancora 6 le mensilità, relative all’anno 2020, che 13 famiglie di Gricignano devono ricevere, a titolo di “assegno di cura per disabili gravissimi”, da parte dell’Ambito socio-sanitario C06. – continua sotto –  

Si tratta di un sostegno economico fondamentale per curare i diversamente abili che permangono presso il loro domicilio, alternativo all’inserimento stabile in una struttura residenziale e, pertanto, finalizzato a permettere alla persona con disabilità di rimanere nel proprio contesto sociale, relazionale e affettivo e di condurre una vita il più possibile indipendente.

Eppure, da oltre un anno questi nuclei familiari gricignanesi si trovano, come probabilmente molte famiglie degli altri comuni appartenenti all’Ambito di cui è capofila Aversa e composto, inoltre, da Carinaro, Casaluce, Cesa, Gricignano, Orta di Atella, Sant’Arpino, Succivo e Teverola.

Una vicenda che ha visto l’interessamento del Garante dei Disabili del Comune di Gricignano, Errico Della Gatta, firmatario di alcune richieste di chiarimento inviate alla dirigenza dell’Ambito ma per le quali non ha mai ricevuto risposta. Ecco perché, come annuncia lo stesso Della Gatta, le famiglie si stanno organizzato per le vie legali e nei prossimi giorni daranno mandato ad un avvocato per ottenere ciò che gli spetta di diritto, nonostante si tratti di persone costrette a sostenere una quotidianità di malattie invalidanti e irreversibili.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico