Società

Aversa, un Natale all’insegna del riciclo: sfilata natalizia dell’istituto “Aladdin”

di Carla Caputo

Aversa (Caserta) – Celebrare il Natale attraverso l’educazione al riciclo. È questo il messaggio che i piccoli studenti dell’istituto paritario “Aladdin” hanno lanciato ad Aversa, nella centralissima via Roma, sabato 18 dicembre. – continua sotto –

La scuola, guidata dal dirigente Michela Di Caprio, in occasione delle festività natalizie, ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Aversa, una sfilata che ha visto i bambini sfoggiare diversi costumi natalizi, realizzati interamente attraverso il riciclo di tantissimi oggetti: dalle lucine ai piatti di plastica, dai rotoloni di carta, giornali ai cd. Una vera e propria esplosione di fantasia che ha dato vita ad abiti come quello di Babbo Natale, di pacco regalo, dell’elfo e tantissimi altri. Tutto ciò è stato possibile grazie a tutto il corpo docenti e ai genitori che, facendo lavoro di squadra, hanno coinvolto, grazie alla sorveglianza della Protezione civile, tutta la città normanna.

A presenziare la manifestazione il sindaco Alfonso Golia, che ha partecipato al corteo, e il maestro musicista Nicola Barone che ha guidato i bambini durante il coro, creando un’atmosfera a dir poco magica. L’istituto, sempre molto attento alle tematiche inerenti all’educazione ambientale, ha colto l’occasione per ricordare ai bambini, ma non solo, di evitare lo spreco e soprattutto di riutilizzare oggetti che apparentemente potrebbero non servirci più. Un’iniziativa che stimola, inoltre, l’immaginazione e la creatività.

“Educare al riciclo e all’anti spreco – afferma la dirigente Di Caprio – è uno dei nostri obiettivi principali. Cogliendo l’occasione del Natale, abbiamo cercato di far capire ai bambini l’importanza della tutela dell’ambiente. Ma non solo, abbiamo puntato sulla loro creatività e il risultato è stato davvero meraviglioso”. “I bambini – continua la maestra Giuliana Di Cicco – sono fonte inesauribile di stupore. In queste settimane, assieme ai genitori, li abbiamo accompagnati e seguiti per la realizzazione degli abiti. Solo attraverso il gioco, fondamentale per il loro apprendimento, gli abbiamo trasmesso cura per il mondo in cui vivono e l’importanza della fantasia. Siamo tutte orgogliose di loro”. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico