Spettacoli

Aversa, il pianista Merone e la violinista D’Eliso brillano a Musicalia

di Redazione

Aversa (Caserta) – Uno straordinario concerto ha ieri incantato il pubblico di Musicalia, la rassegna concertistica ideata dal giornalista ed esperto musicale, Giuseppe Lettieri. In una sala gremita nel pieno rispetto delle normative per il contenimento della pandemia si sono esibiti due giovanissimi artisti, la violinista Sonia D’Eliso, quattordicenne, e il pianista Luigi Merone, sedicenne. Nell’Auditorium dell’hotel del Sole, i due giovani musicisti, talenti straordinari, hanno incantato il pubblico con i loro virtuosismi. – continua sotto –

“Sono giovanissimi solo anagraficamente – dichiara Giuseppe Lettieri, direttore artistico di Musicalia – ma suonano già da grandi, anzi da grandissimi artisti. Sono dei veri talenti, eccellenze straordinarie di un territorio che non è solo fatto di movida e degrado sociale. Certo al loro talento, che è stato un dono di Dio, uniscono un impegno notevole fatto di studio e sacrifici. Entrambi frequentano una delle scuole più prestigiose al mondo per la formazione concertistica, vale a dire la Scuola di Imola. E si sobbarcano ore di treno, oltre che le tantissime ore di studio, per frequentare l’istituto, ovviamente continuando anche a frequentare con profitto la scuola. Sacrifici, che ovviamente sono supportati dalle famiglie. Sonia l’avevo ascoltata l’ultima volta tre anni fa, ed in questo periodo ha fatto dei progressi eccezionali sia dal punto di vista tecnico che interpretativo, ed anche Luigi che nonostante la giovanissima età ha già una maturazione nell’interpretare i brani degna di un concertista di esperienza”.

“Sono convinto – continua Lettieri – che tra qualche anno questi due giovani artisti calcheranno palcoscenici di grande rilievo internazionale, e arriveranno ad affermarsi nei più importanti concorsi mondiali. In un periodo in cui sentiamo spesso parlare di gioventù allo sbando, di movida, di minorenni che passano le loro giornate rincorrendo cose frivole o peggio ancora a bere cicchetti e sballarsi, provocando risse, imbrattando monumenti, vandalizzando parchi, dobbiamo tenere conte che c’è anche una gioventù silente, che si impegna nello studio, nell’arte, nello sport, e ci sono talenti come Sonia e Luigi che possono, anzi devono essere un modello per gli altri. Spero che le Istituzioni si accorgano di questi ragazzi sostenendoli e promuovendo sempre le loro iniziative”. – continua sotto –

Nella prima parte del concerto la giovane Sonia D’Eliso ha eseguito tra l’altro la Ziguenerweissen (nota come la Zingaresca) di Pablo de Sarasate, brano di intenso virtuosismo, suonato spesso  e amato dai più grandi violinisti contemporanei (da Itzhak Perlman a Uto Ughi) accompagnata al piano da Luigi Merone, che poi nella seconda parte, ha tenuto la sua esibizione da solista, iniziando con un omaggio a Cimarosa e concludendo con un pezzo monumentale per il pianoforte, la Vallèe d’Obermann dagli Années de pèlerinage di Listz eseguito con grandissima maestria. Alla fine i due giovani musicisti sono tornati a suonare insieme per il bis ed il pubblico ha tributato loro una vera e propria standing ovation.

Musicalia adesso ritorna sabato 4 dicembre, alle ore 18.30, sempre presso l’auditorium hotel del Sole, con il concerto del pianista Claudio Sanna. Per coloro che volessero partecipare basterà prenotarsi al seguente indirizzo mail: musicaliaversa@gmail.com entro e non oltre le ore 12.00 di sabato 4 dicembre. SOTTO I VIDEO CON ALCUNI MOMENTI DELL’ESIBIZIONE

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico