Cronaca

Firenze, assalti ai Bancomat con esplosivo: arrestati tre foggiani

di Redazione

“Trasfertisti” degli assalti con esplosivo a sportelli bancomat di Firenze arrestati dai carabinieri. In carcere tre uomini della provincia di Foggia, zio e nipote di 37 e 22 anni di Orta Nova, e un loro complice, di 36 anni, di Stornara. Sono accusati di colpi avvenuti il 27 ottobre e il 7 novembre nei pressi di Firenze con esplosioni di sportelli minati col sistema della “marmotta”. – continua sotto – 

I carabinieri del nucleo operativo della locale compagnia, col supporto dei colleghi di Foggia e Cerignola, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip fiorentino, Piergiorgio Ponticelli.

L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore di Firenze, Carmine Pirozzoli, ha ricostruito che i tre alloggiavano nel capoluogo toscano, in un b&b, pianificavano e poi attuavano i colpi, quindi ripartivano per la Puglia. Oltre ai due assalti di via Pistoiese e Cerbaia, a Firenze, i carabinieri ipotizzano che abbiano potuto agire in altri “colpi” analoghi avvenuti in Toscana. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico