Cronaca

Caserta, arrestati due extracomunitari latitanti: avevano chiesto regolarizzazione e protezione internazionale

di Redazione

Caserta – Due extracomunitari si erano presentati davanti alle autorità per chiedere la regolarizzazione lavorativa o, addirittura, la protezione internazionale. Ma è emerso che si trattava di due latitanti che avevano a loro carico degli ordini di carcerazione. – continua sotto – 

Si tratta di due casi distinti, ma avvenuti nel corso della stessa mattinata del 19 ottobre a Caserta. Nel primo caso, un uomo di nazionalità cinese, H.H., si presentava in Prefettura per presentare una richiesta di emersione del rapporto di lavoro irregolare. Gli operatori dell’Ufficio Immigrazione, nell’eseguire gli accertamenti sulla conformità dei requisiti posseduti dallo straniero, apprendevano che a suo carico c’era un ordine di esecuzione di carcerazione, dovendo espiare una pena di condanna a due anni di reclusione per i reati di falso e ricettazione. A quel punto, la polizia si recava al domicilio dello straniero e, al termine di un lungo appostamento, lo bloccavano e arrestavano dopo un tentativo di fuga.

Sempre in mattinata, si presentava all’Ufficio Immigrazione della Questura di Caserta una donna di nazionalità ghanese con l’intenzione di inoltrare una richiesta di protezione internazionale. Dagli approfondimenti sulla sua identità, risultavano vari “alias” (falsi nomi) che lei aveva utilizzato e, nel verificare la posizione giudiziaria di ciascuno di tali “alias”, emergeva a carico della donna un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Trento nel 2018, per essersi resa ripetutamente promotrice e referente di un’associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico