Cronaca

Donna investita e uccisa da una Smart a Torre del Greco: indagata 76enne

di Redazione

Potrebbe essere stata alla guida della Smart che la sera dello scorso 11 agosto ha investito due donne che attraversavano sulle strisce pedonali di via Marconi a Torre del Greco (Napoli), provocando ferite gravissime risultate poi fatali a Giulia Altiero Betrò, 79 anni, deceduta il giorno seguente all’ospedale del Mare di Napoli, dove era stata portata in condizioni già apparse disperate. Nell’incidente era rimasta ferita anche una ottantenne, che aveva riportato escoriazioni e altre lesioni giudicate guaribili in 15 giorni. – continua sotto – 

Per questo motivo A.M.G., 76 anni, originaria della Calabria ma residente a Portici, è indagata in stato di libertà. Della vicenda riferiscono oggi organi di stampa. Chi era alla guida della Smart notata da alcuni presenti, che hanno raccontato anche di avere visto una donna al volante, non si è fermato a prestare soccorso e ha proseguito dritto in direzione piazza della Repubblica, facendo perdere le proprie tracce. – continua sotto – 

Gli investigatori, sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Torre del Greco che si sono avvalsi anche delle immagini catturate dai sistemi di videosorveglianza della zona per ricostruire il percorso compiuto dall’auto pirata, mantengono al momento il riserbo sulle indagini. Si sa che sul corpo della settantanovenne è stata eseguita l’autopsia, che potrebbe fornire altri elementi utili alle indagini, prima che la salma della donna venisse riconsegnata ai familiari per lo svolgimento dei funerali, tenutisi oggi nella basilica di Piazza Santa Croce.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico