Cronaca

Reinvestiva i soldi del clan dei casalesi: arrestato Massimo Dell’Aversano

di Redazione

Rintracciato, arrestato e condotto in carcere, nella giornata di ieri, dai poliziotti della Squadra Mobile di Caserta, il 47enne Massimo Dell’Aversano, di San Cipriano d’Aversa, condannato in via definitiva a due anni di reclusione per diversi episodi continuati di frode informatica e trasferimento fraudolento di valori; reati compiuti in concorso con altri soggetti e aggravati dal metodo mafioso. – continua sotto – 

I fatti risalgono al periodo tra il 2005 e il 2007, quando le mire dei capi del clan dei casalesi erano state orientate anche verso logiche di reinvestimento e occultamento di valori prima che, appena l’anno successivo, nel 2008 fosse inaugurata la stagione di sangue del “gruppo di fuoco” di Giuseppe Setola, che ruppe ogni equilibrio. Massimo Dell’Aversano è il fratello del più noto Cristoforo, elemento di spicco del clan dei casalesi, tuttora detenuto per gravi reati di stampo camorristico.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico