Politica

Aversa, Golia e Sagliocco: “La nostra Operazione Verità sui conti pubblici”

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – Una maggioranza alternativa già pronta. Dalla conferenza stampa fiume tenuta via web che il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, e dalla sua assessora alle Finanze, Francesca Sagliocco, che doveva essere soprattutto tecnica è emersa questa verità abbasta chiaramente anche se detta in politichese. «Gli aversani – ha dichiarato il primo cittadino – ci hanno dato mandato di raggiungere degli obiettivi precisi. Verremo in consiglio comunale, luogo deputato alle discussioni politiche e li si deciderà de questo mandato datoci dagli aversani dovrà continuare. I rilievi mossi non sono sugli indirizzi politici ma meramente tecnici». – continua sotto – 

Subito dopo l’ammissione di una nuova maggioranza già pronta quando ad una specifica domanda in proposito evidenziando il possibile ingresso in giunta di quattro consiglieri di opposizione (Olga Diana, Giovanni Innocenti, Francesco Sagliocco e Roberto Romano i nomi che si fanno), Golia ha risposto: «Noi verremo a parlare in consiglio comunale, parleremo di programma e di obiettivi. La sfida e sul futuro della città per risolvere i problemi insieme a chi vorrà, a chi sarà disponibile. Se vi sarà una nuova amministrazione non sarà affatto a tempo perché la città ha bisogno di stabilità. Non abbiamo bisogno di persone che non vogliono scegliere, si dimetta chi non vuole nessuna responsabilità, la città non ha bisogno di loro. Solo strumentalità. Questa scissione sta bloccando sempre di più l’azione amministrativa in questo momento particolare per il mondo intero oltre che in vista dell’utilizzo dei fondi europei 2021-2027». – continua sotto –

Su piano più strettamente tecnico, la conferenza potrebbe essere racchiusa nella sintesi: «Gli equilibri di bilancio del Comune di Aversa sono corretti per cui nulla sarà cambiato nonostante i rilievi mossi dai consiglieri dissidenti». Alla domanda sul perché, in occasione dell’ultima seduta di Consiglio comunale, un consigliere comunale del Pd a lui vicino avesse avanzato la proposta (votata anche dallo stesso sindaco) di ritirare la delibera di approvazione degli equilibri, Golia ha ribadito che lo si è fatto non perché si pensasse che i conti fossero sbagliati ma «il ritiro è stato chiesto solo quale estremo tentativo di liberare il campo dai dubbi sollevati da alcuni consiglieri. Quel tentativo intendeva evitare una frattura politica grave che poi, come si può vedere, vi è stata». – continua sotto –

In apertura dei lavori, l’assessora Sagliocco ha illustrato tecnicamente gli equilibri di bilancio. «I dirigenti e i revisori dei conti hanno certificato anche formalmente quei crediti vantati dall’ente che alcuni consiglieri contestano. Inoltre, sono stati cristallizzati nel bilancio consuntivo approvato a luglio anche da chi oggi li contesta». Sia l’assessora che il sindaco hanno posto l’accento sull’inversione di rotta che vede l’amministrazione impegnata concretamente per recuperare quei crediti sia cambiando il riscossore sia attivando procedure in proprio. Al momento la nuova società ha inviato diffide a sei grandi contribuenti morosi. «Mi sarebbe piaciuto – ha affermato il sindaco – avere aiuto e proposte su come recuperare quei crediti perché tutti devono pagare per pagare meno. Invece c’è chi si è nascosto dietro a fumosi meccanismi per giungere ad accusarci di truccare i conti. Noi stiamo portando avanti le linee che ci portano ad essere concreti e non a scrivere il libro dei sogni. Questo è il vero risanamento. Questa è la vera operazione verità sui conti del comune».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico