Cronaca

Succivo, bruciano rifiuti: arrestati e condannati titolari di azienda agricola

di Redazione

A Succivo (Caserta) i carabinieri, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati ambientali ed al contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti, hanno sorpreso i titolari di un’azienda agricola mentre davano alle fiamme un cumulo di rifiuti speciali. – continua sotto – 

Avendo notato una coltre di fumo nero, i militari della stazione di Sant’Arpino, dipendenti dalla compagnia di Marcianise, accedevano in un’area recintata dove sorprendevano due uomini, C.S., 39 anni, e C.M., di 35, intenti a bruciare direttamente sul terreno delle plastiche, cassette di legno e materiale di scarto derivante dall’attività agricola, per un volume complessivo di circa 2 metri cubi. – continua sotto – 

I responsabili del rogo venivano tratti in arresto in flagranza di reato per “combustione illecita di rifiuti”. Arresto convalidato dal Tribunale di Napoli Nord, che condannava i responsabili, con rito direttissimo, alla pena della reclusione di due anni con sospensione condizionale subordinata al ripristino dello stato dei luoghi.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico