Aversa

Aversa, servizio di raccolta rifiuti dedicato a positivi al Covid in quarantena

Aversa (Caserta) – Una corsia a parte per i rifiuti prodotti da quei pazienti risultati positivi al Covid-19 che trascorrono la propria quarantena nelle proprie abitazioni. Ad istituirla, in esecuzione delle Linee di indirizzo elaborate dall’Istituto Superiore di Sanità e delle indicazioni della Regione Campania, che ha definito «le modalità operative di conferimento, prelievo, raccolta e destinazione finale dei rifiuti provenienti da locali e luoghi adibiti ad uso di civile abitazione in cui alloggino persone risultate positive al Covid-19 che effettuino, nei comuni della Regione Campania, quarantena obbligatoria», l’assessore all’Igiene urbana del Comune di Aversa, Elena Caterino. – continua sotto –

Le disposizioni richiamate, infatti, prevedono che i rifiuti dei contagiati vanno classificati come rifiuti urbani indifferenziati. Questi stessi rifiuti dovranno, quindi, essere gestiti separatamente dagli altri rifiuti urbani, in maniera indifferenziata. Dovranno, cioè, essere trasportati e conferiti direttamente per essere sottoposti a immediata termovalorizzazione senza alcun trattamento preliminare all’impianto di Acerra. «Per effetto di questa subentrata esigenza di svolgimento del servizio dedicato di raccolta e trasporto dei rifiuti prodotti da soggetti positivi al virus Sars-Cov2 o in quarantena obbligatoria, da eseguirsi secondo le richiamate modalità operative regionali, – ha dichiarato l’esponente dell’esecutivo di centrosinistra guidato dal sindaco Alfonso Golia – si è reso necessario apportare modifiche al progetto del servizio di igiene urbana in corso in forza del contratto vigente». «Poiché le modifiche – ha continuato Caterino – non alterano la natura generale del contratto, potendo essere apportate senza una nuova procedura di affidamento, ho proposto di deliberare la variante in corso d’opera dell’appalto, consistente nello svolgimento del servizio aggiuntivo obbligatorio di raccolta e trasporto dei rifiuti prodotti da soggetti positivi al coronavirus Covid-19 in quarantena obbligatoria». – continua sotto –

«Pertanto, – conclude l’esponente Dem aversana – lunedì partirà il nuovo servizio di raccolta Covid rimodulato. Ai pazienti interessati alla prestazione saranno fornite tutte le informazioni e avvisati per il servizio di raccolta dei rifiuti speciali. Si tratta di un importante provvedimento e di un ulteriore importante risultato in questo particolare e delicato momento». Un risultato ancora più importante se si considera che il servizio di igiene urbana ha cambiato gestore da appena una settimana con il passaggio di cantiere tra la vecchia ditta, Senesi, e la nuova, Tekra, con quest’ultima che è ancora intenta a cercare di smaltire i cumuli di rifiuti abbandonati che ancora ieri mattina facevano bella mostra di sé, ad esempio, in via dell’Archeologia, mentre il prolungamento di via Madonna dell’Olio continua ad essere una discarica a cielo aperto dove si trovano rifiuti di ogni tipo, ingombranti e speciali compresi, in quantità tale che le auto, oramai, non vi passano più.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico