Trentola Ducenta

Trentola Ducenta, la maggioranza difende Apicella: “Contro di lui macchina del fango”

Trentola Ducenta (Caserta) – Dopo l’elezione alla carica di sindaco di Michele Apicella, i neo consiglieri comunali di maggioranza (Maddalena Costanzo, Concetta Della Volpe, Maria Domenica Di Maio, Michele Conte, Tommaso Fabozzi, Michele Carofalo, Ferdinando De Chiara, Grassia Nicola, Giovanni Esposito e Pasquale Davide De Marco) esprimono solidarietà al loro leader per le accuse rivolte a lui e alla sua coalizione prima e dopo la campagna elettorale.

In una lettera aperta alla cittadinanza, i consiglieri scrivono: Si manifesta, sin da subito, totale solidarietà al sindaco Michele Apicella per ogni illazione subita, sia nel corso della tornata elettorale, sia nei giorni immediatamente successivi alla significativa vittoria riscossa con circa 1800 voti di differenza dal candidato Michele Ciocia. In particolare, nei giorni 17 e 18 settembre durante due comizi, il candidato alla carica di sindaco, il professore Michele Ciocia, sosteneva inverosimilmente che taluni degli aspiranti consiglieri comunali appartenenti alle liste capeggiate da Michele Apicella si erano accompagnati a soggetti di malaffare. Rammaricati per un siffatto comportamento, dissentiamo da queste sconcertanti ed immotivate accuse, non avvalorate da riscontri di veridicità e di certezza nella fonte.

La campagna elettorale è un momento peculiare e decisivo per le elezioni. Si tratta, nel dettaglio, di una vera e propria competizione, in cui entrano in gioco le capacità degli aspiranti nel conquistare il maggior numero di consensi, convincendo i propri uditori. Ogni mossa giocata, però, incontra il limite del fair play. Tale confine, ossia di correttezza nei confronti degli avversari, qualora travalicato – come nei casi che ci ha visti spiacevolmente coinvolti – esonda in una condotta riprovevole ed irrispettosa, che non ha nulla a che fare con propaganda ed elezioni, attaccando non solo l’aspetto professionale ma soprattutto quello umano di coloro i quali vengono dipinti con fatti ingiuriosi, senza la minima cognizione di causa. Lungi dall’essere imbrigliato, qualsiasi consigliere comunale, in simili situazioni. Ognuno di noi è persona perbene, legata alla famiglia, dedita al lavoro e con saldi principi di moralità. L’esito elettorale è stato pacifico con la vittoria del candidato sindaco Michele Apicella, come anche riconosciuto dall’altro candidato sindaco Antonio Cantile.

Analogo discorso vale per il caso delle registrazioni; notizia lautamente circolata a mezzo stampa, anche in carenza degli opportuni accertamenti e risoltasi, da ultimo, nell’ennesimo ed incomprensibile assalto alla persona del nostro sindaco Apicella. Giova portare alla luce che dai successivi accadimenti è emerso che le dichiarazioni contenute nelle millantate registrazioni fossero state montata ‘ad arte’ per compromettere volontariamente la posizione dell’incaricato sindaco; addirittura, senza por tempo in mezzo, l’autore delle medesime ha smentito il suo bieco intervistatore. Approfittando di questa evenienza, si rammenta che la necessità di dare una vita ordinaria al Comune di Trentola-Ducenta, ed una sentita rappresentatività ai concittadini, va ben oltre questi incresciosi episodi.  

L’intera amministrazione comunale è saldata a principi di trasparenza, pubblicità e correttezza ed i singoli appartenenti ad essa sono in possesso dei criteri di onorabilità e rispettabilità opportunamente richiesti. I consiglieri comunali ribadiscono totalmente il loro sostegno, vicinanza e stima al sindaco Michele Apicella, riproponendo la volontà di mettersi al servizio della comunità, con l’auspicio di vedere realizzarsi tutte le condizioni idonee a garantire un operato impeccabile, all’insegna dell’alta fiducia riposta da tutti Voi in ognuno di Noi. 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico