Gricignano

Zona Nato Gricignano, Damiano: “Vogliamo accordo con Consorzio, ma senza toccare polizza”

Gricignano (Caserta) – I residenti della Zona Nato chiedono all’amministrazione comunale un accordo con il “Consorzio per Gricignano” per eseguire al più presto le opere di urbanizzazione previste dalla convenzione inerente il piano costruttivo, scaduta nel 2015, senza riscuotere, ma tenendo da parte, la polizza assicurativa da oltre 5 milioni di euro fino a quando i lavori non saranno stati effettuati. A farsi portavoce di questa volontà è Marcello Damiano, presidente dell’associazione “Il Sole è Nato”, da poco costituitasi ma che già vanta l’adesione di 110 famiglie che abitano nei parchi residenziali a ridosso della cittadella americana Us Navy. “Ma siamo proiettati ad avere 250 associati, tutti uniti per la risoluzione delle problematiche nella Zona Nato”, fa sapere il promotore del sodalizio.

Sia al sindaco Vincenzo Santagata che al leader dell’opposizione Vittorio Lettieri, il quale proprio ieri, in una videointervista rilasciata a Pupia, si è chiesto quali basi legali e quali presupposti possa avere un eventuale accordo tra Comune di Gricignano e consorzio per porre fine al contenzioso giudiziario in atto per l’escussione della polizza (guarda qui), Damiano chiarisce: “Vogliamo un accordo tra le parti senza toccare la polizza, eliminandola solo al termine dei lavori”. “Ricordo che fu proprio Lettieri – ricorda il presidente dell’associazione – a consigliare a Santagata di informarsi, tramite l’Avvocatura di Stato, per trovare un accordo finalizzato a ultimare i lavori nella Zona Nato”. Ad ogni modo, l’imprenditore del wedding, così come i suoi concittadini, non intende attendere ulteriormente: “Noi vogliamo i lavori, li vogliamo subito”. “Sia a Santagata, la cui amministrazione sta dimostrando di esserci vicina, sia a Lettieri e all’opposizione consiliare – conclude Damiano – chiedo di darci una mano affinché si trovi un’intesa per eseguire i lavori di urbanizzazione primaria e secondaria che aspettiamo da anni, così da vivere in condizioni dignitose”. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico