Napoli

“Operai se more”, lavoratori Whirlpool in piazza a Napoli

La canzone “Brigante se more” e diventa “Operai se more”. È il nuovo slogan degli operai della Whirlpool di Napoli che sono in presidio fuori alla prefettura di Napoli in occasione dello sciopero proclamato oggi negli stabilimenti di tutta Italia. I sindacati e le Rsu stanno per incontrare il prefetto di Napoli Marco Valentini con l’obiettivo di “far capire al governo l’importanza di questa vertenza, che è fondamentale per la città, per la sua tenuta sociale”, ha spiegato il segretario generale della Cgil di Napoli, Walter Schiavella.

“Chiederemo al prefetto – ha aggiunto – di sollecitare ulteriormente un intervento dell’esecutivo che sia efficace e affronti il nodo della questione: Whirlpool deve restare a produrre a Napoli”. “Serve un passo in più – ha sottolineato il segretario generale della Uil di Napoli Giovanni Sgambati – perché’ noi oggi siamo fuori alle prefetture di tutta Italia per svolgere un ruolo di pungolo al governo sul nostro obiettivo: il rispetto dell’accordo. I lavoratori Whirlpool sono stanchi, dopo un anno è necessario trovare una soluzione”.

“Questo percorso di mobilitazione prevedra’ un’altra manifestazione il 22 luglio al consolato americano di Napoli. Dobbiamo dimostrare che in Italia si sta con delle regole: quando viene firmato un accordo bisogna rispettarlo”. Lo ha annunciato  Biagio Trapani, segretario della Fim-Cisl di Napoli. IN ALTO UNA PLAYLIST VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico