Aversa

Aversa, i fedelissimi di Golia ai dissidenti: “L’assessore Sagliocco ha dato svolta al Bilancio”

Aversa (Caserta) – «E’ con estremo piacere che possiamo affermare come la scelta del sindaco Alfonso Golia, seppur effettuata in un momento complicato, del nuovo assessore al Bilancio e Finanze, la dottoressa Francesca Sagliocco (nella foto), abbia inciso profondamente sull’Ente comunale». In vista dell’approvazione del bilancio (cosa che dovrà avvenire entro fine mese), i dieci consiglieri maggioranza fedelissimi al sindaco rispondono ai sei dissidenti che si erano schierati con Nico Carpentiero, predecessore della Sagliocco, defenestrato dal primo cittadino. «E’ sotto gli occhi di tutti e, soprattutto, negli atti prodotti, – si legge in una nota – l’accelerata impressa dal neo assessore negli indirizzi sulla macchina organizzativo-gestionale dell’Area Finanziaria. In poco meno di tre mesi si è recuperato, non senza fatica, il tempo perduto predisponendo tutti gli atti amministrativi necessari e propedeutici alla redazione dei due principali documenti contabili dell’ente: il conto consuntivo ed il bilancio di previsione».

Tra le novità la conferma delle aliquote dei tributi: «La rinegoziazione dei mutui, previa minuziosa analisi e selezione degli stessi, realizzata nel mese di giugno, ha consentito di liberare risorse da destinare alla copertura del disavanzo emerso dalla chiusura del rendiconto, tant’è che già nel corso dell’anno 2020 è stata ripianata una quota di disavanzo lasciando invariate le aliquote tributarie e tariffarie riuscendo a mantenere inalterata la destinazione di risorse all’espletamento dei principali servizi usufruiti dai cittadini». L’esecutivo ha anche approvato fondamentale è stata l’approvazione in giunta del Documento Unico di Programmazione, guida strategica e operativa dell’Ente i cui programmi trovano rappresentazione contabile nel bilancio di previsione. Sono stati, inoltre, predisposti i nuovi regolamenti Imu e Tari attualmente al vaglio delle commissioni per essere licenziati prima dell’approvazione in Consiglio comunale, sono state adottate delibere di giunta in materia tributaria e, in particolare per ciò che concerne la Tari, sono state previste riduzioni per le attività che hanno subito la chiusura per Covid ed è stato, tra l’altro, previsto un bonus per i contribuenti con fragilità economica.

«Siamo, infine, arrivati – continuano Marco Girone e compagni – all’anno zero per quanto concerne il servizio idrico integrato comunale e tutto ciò che ne consegue. Dopo numerosi tentennamenti si è finalmente dato vita alla mappatura della rete idrica cittadina che si chiuderà, presumibilmente, entro la fine del mese di luglio a cui seguiranno misure specifiche per aumentare l’accertato e il riscosso dei canoni idrici che, avendo percentuali di incasso imbarazzanti, creano un vulnus enorme per le casse comunali». Accanto all’attività legata all’imminente approvazione del bilancio, da segnalare la possibile soluzione della gara delle strisce blu, una vicenda che va avanti da tempo immemorabile e che ha provocato l’intervento dell’Autorità Anticorruzione alla luce di proroghe negli ultimi cinque anni. In settimana, infatti, dovrebbe essere sottoscritto il contratto tra l’amministrazione e la Publiparking, la ditta che sin dalla scorsa estate si era aggiudicata la gara per la sosta a pagamento. A settembre scorso, si doveva anche sottoscrivere. All’ultimo momento, la dirigenza del Comune cambiò la bozza prevedendo, a differenza di quanto statuito in precedenza, prevedendo il pagamento della Tosap. Ora pare che gli ultimi ostacoli siano stati superati. A breve, quindi, nuove aree di sosta, parcometri e pagamenti della sosta che sino ad ora latitano.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico