Aversa

Aversa, la vicenda del mercato ortofrutticolo finisce in Consiglio Comunale

Aversa (Caserta) – «Grazie all’iniziativa della minoranza, il mercato ortofrutticolo con la sua grottesca vicenda giungerà in Consiglio comunale e la città potrà conoscere la verità». Annuncia con queste dichiarazioni la convocazione di un civico consesso aperto alla città per il prossimo 23 giugno, alle ore 16, il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Alfonso Oliva. Quest’ultimo, infatti, nei giorni scorsi aveva sottoscritto una nuova richiesta firmata anche da Francesco Sagliocco, Francesco di Palma, Gianluca Golia, Roberto Romano e Luigi dello Vicario, affinché l’Assise venisse convocata secondo le modalità di consiglio comunale aperto ai cittadini, contingentata secondo le disposizioni dell’emergenza Covid-19 con 15 spettatori, di cui almeno 10 operatori tra i primi che si prenoteranno. Il presidente del Consiglio Comunale normanno, Carmine Palmiero, aveva assicurato una celere convocazione e così è stato. E’ quasi certo che questo Consiglio potrebbe rappresentare l’occasione per la maggioranza di annunciare i tempi certi nei quali la struttura mercantile di viale Europa torni ad essere pienamente operativa dopo uno stop di oltre otto mesi.

«Di fronte alla richiesta di convocazione del Consiglio comunale avanzata dall’opposizione – ha dichiarato, da parte sua, il sindaco Alfonso Golia – sono stato il primo a chiedere al presidente di convocare una seduta aperta in modo da poterci confrontare con la città sul tema». «La settimana scorsa l’assessore ai Lavori pubblici, Benedetto Zoccola, e il presidente della commissione consiliare di settore, Pasquale Fiorenzano, hanno effettuato un sopralluogo sul cantiere e a giorni attendiamo il via libera al progetto dell’antincendio sottoposto ai Vigili del fuoco». «Non voglio creare false illusioni, ma credo di poter dire con probabile certezza – aveva detto Zoccola – che siamo in dirittura d’arrivo, potrò essere più preciso nella giornata di giovedì prossimo».

Come si ricorderà, il mercato ortofrutticolo di viale Europa è chiuso dallo scorso 10 ottobre a seguito di un blitz di carabinieri di Noe e Nas e di ispettori dell’Asl che disposero la chiusura della struttura prescrivendo una serie di lavori da eseguire per consentire la riapertura. Da allora tante proteste giunte all’occupazione più volte della sala consiliare anche di notte, ad uno sciopero della fame di un operatore che si sentì male finendo in ospedale. Non sono mancate anche le polemiche politiche. Ora la dichiarazione di Zoccola che aprono alla speranza di tempi brevi. Dall’amministrazione comuanle anche la sottolineatura che la stragrande maggioranza dei lavori prescritti dalle autorità deputate al controllo andavano effettuate per tempo. Paradossale l’esempio dei servizi igienici inutilizzabili da anni con alcuni addetti che, spesso, urinavano riparato dal muro di cinta della struttura. Bagni che erano stati uno dei primi atti dell’attuale maggioranza una volta insediatasi e che dovevano essere consegnati (almeno quelli chimici) proprio la mattina del blitz.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico