Società

Parete, Pip senza pace: la Eco.Ce ricorre al Tar

di Redazione

Parete (Caserta) – Piano di insediamenti produttivi, una storia infinita ancora senza pace. Esclusa la Eco.ce, società di ecologia e trattamenti rifiuti, che adesso ricorre al Tar. In un primo momento la Eco. Ce era stata inserita tra i beneficiari dei 13 lotti di terreno assegnati nell’apposita zona del Pip. Poi l’esclusione. A difendere il Comune sarà l’avvocato Mario Caliendo del Foro di Napoli Nord.

Il bando Pip del 2 ottobre 2018 prevedeva l’assegnazione in proprietà di 18 lotti per complessivi 42.480 metri quadrati. Pervennero 13 richieste che furono esaminate dalla Commissione interna all’ufficio tecnico che attribuì, per ciascuna ditta, un apposito punteggio. Questi risultarono, all’epoca, i richiedenti con le relative attività: Raffaele Tesone, Centro raccolta frutta; Luciano Griffo, Lavorazione ferro, alluminio e pvc; Electra service, Recupero Raee; F.M. Trasformatori srl, Produzione apparecchiature elettriche; Criscuolo srl, Luminarie; Eco.ce srl, Ecologia e Trattamento rifiuti; Antimo Tirozzi, Lavanderia industriale; Lcg Eleva srl, Realizzazione e vendita componenti ascensori; Ni.Ga.Ma. srl, Produzione alimentari; Luigi Tamburrino, Vendita e riparazione motocicli; Verde srl, Produzione abbigliamento; Siro srl, Commercio bevande ed attrezzature bar; Area Giochi srl, Settore ludico, sale giochi e biliardi.

La maggioranza del sindaco Gino Pellegrino ha sempre sostenuto con forza il Pip ritenendolo fondamentale per il rilancio dell’economia locale, mentre la precedente amministrazione di centrosinistra dell’ex sindaco Raffaele Vitale lo accantonò. L’opposizione consiliare sulla questione, invece, si spaccò. La consigliera comunale Clementina Pezone, allora in forza al gruppo consiliare del Pd, contrario al Pip, sorprendentemente votò a favore del piano di insediamenti produttivi durante l’apposita seduta di Consiglio comunale. Subito dopo fu espulsa dal gruppo del Pd e si dichiarò indipendente all’interno del Civico consesso. di Franco Terracciano

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico