Napoli Prov.

Il libro sui 30 anni di Repubblica Napoli: gratis in edicola il 18 aprile

Sabato 18 aprile uno splendido regalo per i lettori del quotidiano Repubblica. In omaggio avranno il libro “Novanta-Venti, Trent’anni di Napoli raccontati da Repubblica”, la storia della città dal 18 aprile 1990, quando Eugenio Scalfari aprì la redazione di Napoli, fino a oggi. Il volume, con un saluto alla città di Scalfari, la prefazione del direttore Carlo Verdelli e l’introduzione di Ottavio Ragone, responsabile della redazione di Napoli e curatore del libro, è un prodotto collettivo, un lavoro di squadra di agile lettura, firmato dai giornalisti di “Repubblica” e dalle più prestigiose personalità della città: artisti, docenti, registi cinematografici e teatrali, direttori di musei e di istituzioni culturali, scrittori, imprenditori, sociologi, antropologi, economisti.

Il volume, realizzato nell’impaginazione e nella grafica dall’editore Guida, è corredato dalle fotografie di Riccardo Siano e dalla riproduzione di prime pagine storiche della nostra edizione. Firmano gli articoli, accanto ai giornalisti di “Repubblica”, sessanta autori che raccontano Napoli, ciascuno per le proprie competenze. Dalle prime inchieste di Tangentopoli fino all’emergenza Coronavirus, passando attraverso le principali vicende e le storie dei protagonisti a Napoli nell’ultimo trentennio. Un filo rosso tiene insieme gli eventi per fornire strumenti di analisi e possibili scenari.

“E’ un invito a non mollare in tempo di crisi e difficoltà – dice Ragone, responsabile della redazione di Napoli – Repubblica ha fiducia, ne verremo fuori. Questo libro sta a dimostrare che si può costruire: siamo accanto alla città, ai lettori e ai napoletani”. Il libro va “dalla camorra di Carmine Alfieri, alle stese che terrorizzano i cittadini – spiega Giovanni Marino, vice caporedattore di Repubblica Napoli – ci sono 30 anni di sindaci, la grande saga di Tangentopoli, il Napoli di Maradona e l’era de Laurentiis con lo scudetto che ancora si sogna. E poi la cultura, i turisti, i musei”. “Sono anche i 30 anni della città – aggiunge Dario Del Porto – cerchiamo di ripercorrerli attraverso i suoi luoghi simbolo, come i palazzi di giustizia”. Roberto Fuccillo ricorda l’emergenza rifiuti e la Terra dei fuochi, Antonio Di Costanzo “il sogno tradito di Bagnoli”.  “Troverete in queste pagine i volti, i fatti e le storie – precisa Conchita Sannino –  Nei giorni drammatici del Covid si prepara per la politica la sfida epocale, si voterà tra l’altro per Comune e Regione”.

I testi, i cui autori sono indicati nell’ordine in cui compaiono i capitoli del volume, dalla politica allo sport, sono di Conchita Sannino, Gad Lerner, Guido D’Agostino, Aurelio Musi, Massimo Villone, Sergio Locoratolo, Giuseppe Del Bello, Antonio Corbo, Dario Del Porto, Alfredo Guardiano, Luigi Labruna, Irene De Arcangelis, Isaia Sales, Maurizio Braucci, Roberto Fuccillo, Ugo Leone, Antonio Di Gennaro, Antonio Di Costanzo, Ambrogio Prezioso, Pasquale Belfiore, Guido Trombetti, Mario Botta, Roberto Barbieri, Ennio Cascetta, Pietro Spirito, Antonio Coppola, Giantomaso De Matteis, Mariano D’Antonio, Carlo Pontecorvo, Giorgio Ventre, Sergio Brancato, Emiliano Chirchiano, Marco Zigon, Marino Niola, Gaetano Manfredi, Marco Rossi-Doria, Bianca De Fazio, Marco Salvatore, Valeria Pirone, Cristina Zagaria, Aldo Masullo, Antonio Loffredo, Ernesto Albanese, Carlo Borgomeo, Rosario Esposito La Rossa, Gennaro Matino, Domenico De Masi, Paolo Frascani, Massimiliano Marotta, Marta Herling, Giulio Baffi, Roberto Andò, Ruggero Cappuccio, Rosanna Purchia, Vincenzo Salemme, Gianfelice Imparato, Nicola Giuliano, Luciano Stella, Antonio Parlati, Edoardo De Angelis, Antonio Tricomi, Riccardo Muti, Stella Cervasio, Antonio Ferrara, Sylvain Bellenger, Paolo Giulierini, Massimo Osanna, Matteo Palumbo, Lorenzo Marone, Valeria Parrella, Antonella Cilento, Diego Guida, Marco Azzi, Francesco Rasulo, Giovanni Marino.

Il volume è stato realizzato grazie al sostegno di Gesac, Ferrarelle, Grimaldi, Metropolitana di Napoli, Caffè Motta, Getra, R-Store Apple, Brin 69, NapHub Spazio eventi, Mulino Caputo. Nel libro compare anche l’elenco di decine di personalità che nel corso di trent’anni hanno collaborato con “Repubblica Napoli”. In alto un video del vice caporedattore Giovanni Marino

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico