Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Capua, Barresi: “L’Amministrazione sostenga cittadini e commercianti”

Capua (Caserta) – “In questi giorni e, in maniera crescente, si possono leggere in articoli pubblicati da testate giornalistiche online ed in post presenti nei social, anche provenienti da sostenitori politici della prima ora, un malcontento ed una critica negativa generale nei confronti dell’amministrazione comunale di Capua. Il motivo è da ricercarsi della mancanza di iniziative del Comune, a sostegno di cittadini e commercianti, colpiti da disagi rilevanti, in questo periodo di emergenza Coronavirus”.

A sostenerlo è l’avvocato Roberto Barresi, esponente politico civico di opposizione, il quale ha dichiarato: “Da più parti si evidenzia che, in presenza di questo grave stato di emergenza Covid-19, diversamente da quanto fatto ormai da diversi giorni da altri comuni della provincia, della regione e d’Italia, il Comune di Capua non ha ancora consegnato nessun  buono alimentare ai cittadini bisognosi, non ha stabilito nessun sostegno ai commercianti, non ha determinato nessun aiuto nel pagamento dei tributi comunali in favore dei cittadini, non ha consegnato nessuna  mascherina protettiva, non ha effettuato nessuna sanificazione seria, concreta e corretta, come stabilito dalla legge, del proprio territorio, al contrario delle assicurazioni in tal senso date dal sindaco ormai da tempo. Tutto ciò, avviene e continua dopo oltre un mese dall’inizio dell’emergenza coronavirus e nonostante la disponibilità economica fornita dal governo nazionale e dalle possibilità conferite dalla legge. Come dare torto ai cittadini ed affermare che le loro critiche sono faziose e strumentali?”.

“Bisogna riconoscere ed ammettere che essi hanno pienamente ragione! In tutto ciò, mentre in altri comuni, gli aventi diritto già godono delle misure di sostegno in loro favore, a Capua tutte le sere assistiamo al “videosermone” dell’amministrazione comunale, che vorrebbe darci comunicazione dell’operato e delle azioni poste in essere giornalmente dal Comune. Ma, di iniziative concrete a sostegno di commercianti e cittadini, non c’è nessuna traccia. E così, anche stasera e chissà per quanto tempo ancora, nel suo solito “videosermone” serale, “l’imbonitore preposto” reciterà e ripeterà il solito copione e ci dirà , con la solita espressione rassicurante usata tutte le sere ed usando perfino un autorevole “plurale majestatis”,  che: la situazione dei contagiati a Capua è  in netto miglioramento grazie alle nostre cure ed ai contatti che noi abbiamo avuto con l’Asl di Caserta; il C.O.C., la Croce Rossa, i volontari della Protezione Civile e, soprattutto, la Caritas diocesana, stanno facendo un lavoro spettacolare. Grazie a loro, noi stiamo sfamando i bisognosi; cari cittadini, fate beneficenza e, quando fate la spesa, riempite i carrelli per i bisognosi, così noi saremo quelli che li sfameremo; non bisogna uscire di casa e, se lo fate ingiustificatamente, sappiate che noi stiamo facendo i controlli; Capua dev’essere una Città solidale. Siamo noi a volerlo. A tali chiacchiere, ha proseguito Barresi, noi non abbocchiamo!”.

“Infatti, se facciamo attenzione al contenuto del ‘videosermone’, viene fuori ciò che si vuol far credere o che si dovrebbe avere l’onestà politica di ammettere e cioè che: 1) l’amministrazione è efficiente grazie al lavoro del C.O.C., della Croce Rossa, della Caritas diocesana, dell’Asl, dei volontari della Protezione Civile e delle forze dell’ordine (insomma tutti lavorano tranne che il Comune che se ne prende i meriti); 2) i cittadini fanno beneficenza, solo grazie agli appelli rivolti nei ‘videosermoni’ serali. Un altro straordinario merito dell’amministrazione…; 3) abbiamo un’amministrazione miracolosa!!! Basta fare qualche telefonata all’Asl ed i malati guariscono. Neanche la parabola di Lazzaro può competere con l’azione ed i risultati di quest’amministrazione; 4) il rispetto del divieto di uscire di casa ed i controlli delle forze dell’ordine sono un altro merito dell’amministrazione. A Carabinieri, Polizia di Stato e Locale e Guardia di Finanza, può essere elargito solo qualche ringraziamento.  5) la Capua Solidale si realizza con i contributi dei cittadini. Gli amministratori furbetti non cacciano un centesimo, anzi continuano ad intascare cospicue indennità mensili derivanti da danaro pubblico, ma prendono i meriti dei sacrifici dei cittadini; 6) questa amministrazione non è capace di concretizzare interventi di sostegno a favore dei cittadini, nei tempi e nei modi mostrati da altri comuni e, pertanto, parliamo ogni sera delle solite cose, così vi distraiamo, facendoci da soli i complimenti per il nulla che vi abbiamo raccontato. Ogni tanto, infine, si ricorre al ‘diremo, faremo, vedremo, valuteremo…, e così è tutto a posto’. Insomma, siamo di fronte ad una spettacolare ed ennesima presa per i fondelli dei cittadini, posta in essere da chi ancora crede che essi siano stupidi e creduloni e continua a raccontare loro chiacchiere e frottole, alle quali sono rimasti in pochi a crederci, mentre sono ormai tantissimi, invece, che hanno ben compreso la verità, valutato i fatti e smascherato la vergognosa e gravissima responsabilità politico amministrativa di questo inutile branco di incapaci. Pertanto, si assumano una buona volta le decisioni utili, a sostegno dei nostri concittadini e dei nostri commercianti – ha concluso Barresi – prima che sia troppo tardi per tutti”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico