Aversa

Aversa, tensioni nella maggioranza in tempi di Covid: la condanna delle opposizioni

Aversa (Caserta) – Le dichiarazioni delle consigliere comunali di maggioranza Luisa Motti (capogruppo de “La Politica che Serve”) ed Eugenia d’Angelo (in quota Pd) hanno provocato un vero e proprio terremoto politico. Entrambe, infatti, hanno chiesto chiarezza al sindaco Alfonso Golia dopo le notizie, riportate su queste colonne, della nomina in giunta di tre nuovi assessori (leggi qui). Dalle opposizioni, dopo la presa di posizione di Alfonso Oliva, una sequela di reazioni politiche con obiettivo il primo cittadino.

Roberto Romano del M5S: “Apprendo con incredulità e tristezza che, in un momento così delicato e difficile per la nostra comunità, si parla di una crisi al Comune per mettere in discussione l’operato del sindaco per consentire di assegnare poltrone di assessorato e rimpasti da effettuare”. “In chiaro stile sciacallaggio, la maggioranza capitanata dai soliti ‘noti’, fa quadrato per una compravendita di incarichi. Il Movimento 5 stelle Aversa, pur dichiarandosi forza di opposizione critica, ma costruttiva, – continua Romano – condanna questo vile comportamento che tende a destabilizzare il governo cittadino, mettendo in crisi, non solo la politica, ma l’intera macchina organizzativa e quindi l’intera cittadinanza che aspetta risposte concrete, che tendono alla risoluzione della grave crisi che si è venuta a creare in seguito alla diffusione del Coronavirus”.

Luigi Dello Vicario della Lega: “Ad onor del vero in uno degli ultimi Consigli Comunali chiesi, senza ottenere risposta, chiarimenti al Sindaco per sapere perché non avesse ancora provveduto alla nomina dell’assessore all’ambiente. Nell’occasione lo invitai a nominare assessore all’Ambiente un consigliere della maggioranza, che ritenevo competente ed altamente qualificato a svolgere tale funzione. L’ostacolo insormontabile era il consenso del consigliere regionale di turno!”. “I vari slogan della campagna elettorale del sindaco Golia ‘discontinuità con il passato’, ‘rottura con il vecchio modo di fare politica’, ‘restituire la città ai cittadini’, ‘vicino agli ultimi’, forse – conclude Dello Vicario – sono stati completamente dimenticati”.

Francesco Sagliocco di Noi Aversani: “Le dichiarazioni dei due consiglieri di maggioranza D’Angelo e Motti, a prescindere da ogni valutazione politica, sono gravissime da un punto di vista amministrativo. Scrivono di ostacoli alla realizzazione di una presunta ‘operazione-verità’ da parte dell’assessore al Bilancio, che sarebbe stato ostacolato da “resistenze interne ad aprire i cassetti, a cancellare le zone grigie, ad avviare il cammino della piena trasparenza e regolarità”. In qualità di presidente della Commissione Trasparenza – ha concluso Sagliocco – provvederò immediatamente alla convocazione della stessa, e chiedo che il sindaco chiarisca ad horas quanto affermato dai suoi consiglieri, nel rispetto di tutta l’amministrazione e di tutti i cittadini aversani. Se c’è qualcosa da sapere, il sindaco non può tacere!”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico