Aversa

Aversa, Golia: “Un altro caso positivo di coronavirus”. 4 guariti nelle ultime 24 ore

Nuovo caso positivo ad Aversa dopo i due riscontrati stamattina. Ci sono però, così come stamani, altri due casi di guarigione, 4 nel giro delle ultime 24 ore. Relativamente alla città normanna, quindi, la situazione è la seguente: 13 casi attualmente positivi; 202 tamponi negativi; 23 tamponi in attesa; 8 guariti e 3 deceduti.

“Finalmente, scongiuri facendo, la nostra curva del contagio inizia a scendere, seppur di poco”, commenta il sindaco Alfonso Golia, che sottolinea: “Ricordatevi sempre molto bene che eventuali comportamenti irresponsabili li pagheremo dopo. I dati nazionali confermano un trend confortante. Ma attenzione: come ha giustamente ricordato l’Organizzazione Mondiale della Sanità, si tratta di un rallentamento, non di una discesa repentina. Oggi abbiamo avuto il record di guariti, oltre duemila, in diminuzione netta i ricoveri in terapia intensiva. Ci bobbiamo abituare all’idea di una discesa a gradini, graduale. Ma la strada è indubbiamente quella buona”.

“Sempre oggi – continua Golia – sono iniziate le procedure per l’invio delle richieste relative all’avviso pubblico di cui vi ho dato notizia ieri. Tutto si sta svolgendo in ordine e vorrei ringraziare tutti i volontari che stanno supportando la compilazione delle richieste, rispondendo al telefono…Sono persone straordinarie e instancabili. In totale abbiamo ricevuto oltre 600 domande tra mail, whatsapp, consegna al Comando dei Vigili o qui in Comune. Chi non ha modo di stampare il modulo, non c’è bisogno che venga in Comune. Oltre agli attuali punti di distribuzione (edicole e farmacie), da domani sarà reperibile anche nei tabaccai. Vi ricordo che non c’è alcun motivo per affrettarsi in quanto non sarà seguito alcun ordine ‘di arrivo’”.

Golia approfitta per ricordare che “saranno rigidissimi i controlli sulle richieste pervenute. In nessun modo permetteremo che le varie forme di bonus finiscano nelle tasche dei più furbi. Vi invito quindi a leggere bene l’avviso pubblico. I controlli sono continuati anche oggi. Le giornate tipicamente primaverili sono una tentazione forte, lo so. Ma ora che intravediamo una luce in fondo al tunnel sono certo concorderete che non è il caso di buttare all’aria tutti i nostri sacrifici. A questo proposito rinnovo l’invito agli esercizi commerciali attualmente aperti di collaborare nel far mantenere le distanze di sicurezza e soprattutto di evitare che i clienti abituali si intrattengano a chiacchierare. Questo invito lo faccio particolarmente ai titolari di tabacchini: per favore evitiamo che i clienti sostino con la scusa di una chiacchierata all’interno dell’attività. Tutti a casa!”.

Per quanto riguarda la campagna “Aversa si aiuta”, con le donazioni si è raggiunta quota 21mila euro. “Grazie davvero – dice Golia – al buon cuore di tutti coloro che stanno contribuendo utilizzando tutte le possibilità a disposizione. Anche il carrello sospeso va molto bene e le donazioni da casa. Anche oggi tanto è stato il materiale consegnato al PalaJacazzi da parte delle aziende aversane che ringrazio di vero cuore. Grazie particolarmente a Pizzeria Tre Farine; Azienda Farinaro; Carrozzeria Merenda; Gelateria Gallo; Lelena Burger; Ferrara Allestimenti. Un grazie particolare anche all’Onorevole Nicola Grimaldi e al Meetup 5 Stelle di Aversa per aver donato oltre 700 uova di Pasqua”.

“Forse per la prima volta possiamo iniziare a vedere le cose sotto una prospettiva diversa: non più aggrediti dal virus, ma in controllo, per quanto possibile, della situazione”, sostiene il primo cittadino che, conclude: “Condivido l’interrogarsi sulla successiva ‘Fase 2’, non sono d’accordo nel diffondere messaggi come se la fine fosse domani. La fine non è domani. E non sarà nemmeno quando inizierà la ‘Fase 2’. Probabilmente la fine sarà solo quando ci sarà un vaccino. Tutti guardiamo a questa successiva fase nell’auspicio che essa porti un alleggerimento delle misure di contenimento. Questo sarà possibile se – e solo se – i nostri comportamenti continueranno ad essere corretti e responsabili. Siete esemplari, credetemi. I vostri gesti, il modo con cui state affrontando questa emergenza mi emoziona e mi dà la carica ogni giorno per affrontare questa situazione. Ne usciremo…certo che ne usciremo”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico