Gricignano

Gricignano, Santagata: “Nessun caso positivo di contagio. Sanificazioni continueranno”

Gricignano (Caserta) – Erano le 19.30 di oggi, venerdì 13 marzo, quando il sindaco di Gricignano, Vincenzo Santagata, ha comunicato che, dopo aver contattato i funzionari del centro di prevenzione dell’Asl, non risultano a Gricignano casi positivi di contagio da coronavirus Covid-19. Tutti i tamponi effettuati finora su presunti “casi sospetti” sono risultati negativi. Nel frattempo, dopo quello effettuato nella serata di ieri, il primo cittadino informa che nei prossimi giorni si provvederà a nuovi interventi di sanificazione.

Nuova ordinanza della Regione Campania – Nel pomeriggio, inoltre, è arrivata una nuova ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con la quale, con decorrenza immediata, quindi già da oggi, e fino al 25 marzo, su tutto il territorio campano “è fatto obbligo a tutti i cittadini di rimanere nelle proprie abitazioni”. “Sono consentiti esclusivamente – si legge – spostamenti temporanei ed individuali, motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute”. Sono considerate “situazioni di necessità” quelle correlate ad “esigenze primarie delle persone”, “per il tempo strettamente indispensabile”, e “degli animali d’affezione”, per il tempo strettamente indispensabile e comunque in aree contigue alla propria residenza, domicilio o dimora. E’ consentita la presenza di un accompagnatore esclusivamente: nel caso di spostamento per motivi di salute, ove lo stato di salute del paziente ne imponga la necessità; nel caso di spostamento per motivi di lavoro, purché si tratti di persone appartenenti allo stesso nucleo familiare e in relazione al tragitto da/per il luogo di lavoro di uno di essi. Il mancato rispetto degli obblighi è punito, ai sensi del codice penale, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro.

Quarantena obbligatoria per chi è in strada senza giustificato motivo – Disposizioni già contenute in una precedente ordinanza ma che nell’ultima emanata dal governatore prevede misure ancora più stringenti: la trasgressione degli obblighi comporta, infatti, per l’esposizione al rischio di contagio del trasgressore, l’obbligo di segnalazione al competente Dipartimento di prevenzione dell’Asl e l’obbligo immediato per lo stesso trasgressore di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni, con divieto di contatti sociali e di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza.

Obbligo di comunicare recenti rientri dal Nord Italia – Rinnovando l’invito ai cittadini a “restare a casa” e a “limitare gli spostamenti” per contenere l’eventuale rischio di contagio, con l’auspicio che “tutti uniti ce la faremo”, Santagata fa sapere che sul territorio saranno posti in essere controlli da parte della Polizia municipale e delle forze dell’ordine per il rispetto delle prescrizioni impartite dalle autorità di governo nazionali e regionali. Allo stesso tempo, il sindaco ricorda che, nonostante ormai l’intero territorio italiano sia divenuto “zona rossa”, corre ancora l’obbligo per i cittadini che di recente sono rientrati a Gricignano (o che potrebbero ancora rientrarvi con particolari motivazioni) dalle ex zone rosse del Nord Italia (intera Lombardia, province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia) di comunicarlo alla Polizia Municipale di Gricignano attraverso l’invio un modulo (SCARICA QUI) tramite fax (081.8131113) o Pec (comandante.pm@pec.comune.gricignanodiaversa.ce.it). Per informazioni è possibile contattare il Comune di Gricignano (081.5026533) e i numeri di emergenza territoriale 112 e 118. Attivi anche il numero verde per la Campania: 800.909699 e il numero del Ministero della Salute 1500.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico