Caserta Prov.

Coronavirus, i “furbetti della spesa”: denunce e sanzioni nel Casertano

Diverse le denunce sul territorio del Casertano per il mancato rispetto delle prescrizioni impartite dal Governo centrale e dalla Regione Campania per il contenimento del contagio da coronavirus Covid-19. Una ventina le persone fermate dalle forze dell’ordine in alcuni comuni dell’Alto Casertano, tre delle quali denunciate perché presenti in strada senza valida motivazione. Altre tre denunce analoghe a Capua dove, tra l’altro, nell’ambito dei controlli è stato identificato ed espulso dal territorio italiano un albanese sprovvisto di permesso di soggiorno.

A Caserta, in zona San Leucio, denunciato e multato un uomo che era andato a fare la spesa nel vicino comune di San Nicola La Strada, che aveva deciso di andare a fare la spesa a San Nicola la Strada, eccessivamente distante dal luogo di residenza dove non mancano punti di approvvigionamento alimentare.  Ad Aversa il sindaco ha invitato molti cittadini a non fare i “furbetti”, uscendo di casa più volte al giorno con la scusa di fare la spesa: le forze dell’ordine ne hanno già individuati molti e, se ribeccati in strada, subiranno denunce e sanzioni.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico