Caserta Prov.

Coronavirus, 7 decessi e 94 positivi nel Casertano. Primo morto a Benevento

Salgono a 7 i decessi per coronavirus nel Casertano. L’ultimo, nelle ultime 24 ore, a Vitulazio, una donna di 82 anni deceduta due giorni fa. La positività sarebbe emersa in seguito al tampone praticatole post-mortem anche se non è chiaro se il decesso sia stato causato dal virus.

Sempre all’ospedale di Caserta ieri era deceduta una poliziotta di 52 anni in servizio alla sala radio del 112 della Questura, la cui positività era emersa prima della morte, mentre in tutti gli altri casi il contagio è stato accertato dopo l’avvenuto decesso. Altri nuovi casi di contagio sono stati accertati a Cesa (quarto caso), dove è risultato positivo il genitore di una donna contagiata da qualche giorno, e a Gricignano (secondo caso), dove il positivo è un uomo di 50 anni, che si trova in quarantena a casa dalla scorsa settimana insieme ai familiari. Primo caso anche a Maddaloni, dove è risultato positivo un dirigente medico in servizio all’ospedale di Marcianise che da qualche giorno è in isolamento a casa con la sua famiglia.

I casi nel Casertano hanno, intanto, raggiunto quota 94. Nel dettaglio: 19 casi a Santa Maria Capua Vetere (3 deceduti); 6 a Bellona (di cui una guarita); 5 a Mondragone (uno deceduto); 4 ad Aversa; 4 a Cesa; 4 a Francolise; 4 a Orta di Atella; 4 a Santa Maria a Vico; 3 a Casagiove; 3 a Caserta (uno deceduto); 3 a Sant’Arpino; 3 a Villa Literno; 2 a Capua; 2 a Castel Volturno (sloveni temporaneamente domiciliati in città); 2 a Curti; 2 a Falciano del Massico, 2 a Gricignano; 2 a Macerata Campania; 2 a San Prisco (uno deceduto); 2 a San Tammaro; 2 a Succivo; 2 a Teverola; 2 a Vitulazio (uno deceduto); un contagiato ciascuno tra Capodrise, Casal di Principe, Cellole, Lusciano, Maddaloni, Marcianise, Parete (guarita), Portico di Caserta, Sparanise.

“Primo morto di coronavirus all’ospedale di Benevento. E’ un signore della provincia ed era un operatore del 118″. Lo ha annunciato il sindaco Clemente Mastella. “Sembravamo essere fuori dal circuito delle morti – ha spiegato – e voglio dire a chi fa corsette e assembramenti, a chi porta dieci volte il giorno il cane a passeggio, di stare a casa”. L’uomo, 57 anni di Solopaca, era stato ricoverato alcuni giorni fa per problemi respiratori nell’ospedale Rummo di Benevento. Pare non soffrisse di patologie pregresse e le sue condizioni sono peggiorate di giorni in giorno. E’ deceduto nel reparto di Anestesia e Rianimazione. Fino a pochi giorni prima del ricovero aveva prestato servizio nel 118.

In arrivo l’Esercito – Alcuni contingenti dell’Esercito sono in arrivo in Campania per affiancare le forze dell’ordine nei controlli sul territorio necessari per il rispetto dei divieti sanciti dalle ordinanze nazionali e regionali. Complessivamente saranno impegnate 100 unità per questa prima fase. Poi si procederà a una programmazione più organica. Lo ha comunicato questa mattina al governatore Vincenzo De Luca il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Per definire nei dettagli l’organizzazione della missione, si riunisce oggi il Comitato per l’ordine e la Sicurezza pubblica con i Prefetti della Campania interessati.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico