Aversa

Gay Pride ad Aversa: appuntamento il 27 giugno

Aversa (Caserta) – Arriva il Gay Pride nelle strade di Aversa. A darne l’annuncio il sito nato appositamente per l’iniziativa normanna. «Siamo emozionati – si legge – nell’annunciarvi, dopo le assemblee pubbliche di discussione e condivisione sulla costruzione di un Pride ad Aversa, la data dell’Aversa Pride: l’appuntamento per questa pagina di storia è per sabato 27 giugno 2020».

«Dal primo annuncio di Rain Arcigay Caserta la scorsa estate, – hanno dichiarato gli organizzatori – nel corso dei mesi si sono avvicinate numerose realtà all’interno del cantiere per la costruzione dell’Aversa Pride e grazie all’adesione del dirigente scolastico Carlo Guarino e del professore Pasquale Latino dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Aversa, le studentesse e gli studenti del Liceo Artistico di Aversa si sfideranno in una competizione per la realizzazione del logo dell’Aversa Pride: un logo che sappia essere sintesi dell’identità della città normanna con il movimento LGBTQIA+». «Questo – conclude il comunicato – è lo spirito dell’Aversa Pride: aggregare i diversi partecipanti in un percorso che veda nel Pride non il punto d’arrivo, ma quello di partenza per una riflessione sui diritti che coinvolga non solo tutta la comunità LGBTQIA+ ma anche tutte le persone marginalizzate dalla società».

«L’anno scorso – aveva dichiarato Bernardo Diana, presidente di Arcigay Caserta, nell’annunciare la scelta della città di Aversa come sede del Pride 2020 – abbiamo portato a Caserta 5mila persone, quest’anno puntiamo a superare quei numeri». Una festa che sarà come sempre all’insegna della musica, dei colori, dell’amore libero e universale, ma anche all’insegna del rispetto per la città. «Per organizzare il corteo del Pride – conclude Diana – terremo in considerazione le feste religiose che si tengono nello stesso periodo ad Aversa, dove da tempo la nostra organizzazione aveva intenzione di organizzare un grande evento».

Sull’evento che si terrà nella città normanna da registrare la dichiarazione del consigliere comunale de ‘La Politica che Serve’ Mariano Scuotri che, nei mesi scorsi era salito alla ribalta della cronaca per le modalità con le quali aveva festeggiato il proprio compleanno, finite sui social, con il sindaco Alfonso Golia costretto a richiamarlo all’ordine. «Sono felice – ha dichiarato Scuotri – che Aversa è stata scelta come sede di quello che, a tutti gli effetti, sarà il primo Aversa Pride della storia. Una manifestazione che ci ricorda che prima di tutto siamo donne e uomini liberi di essere quello che vogliamo: l’Aversa Pride sarà l’occasione, di tutti, per accogliere, in un abbraccio di calore e di sostegno, tutta la comunità LGBTQIA+, e spero che questa occasione faccia svanire ogni colore politico a vantaggio dell’amore per la civiltà e per il progresso. L’Omofobia, la transfobia e in generale ogni forma di intolleranza sono un male che la politica ha il dovere di combattere in sinergia con la società civile, tutti i giorni. Io ci sono, e spero che con me saranno tanti a scendere in strada il 27 giugno 2020».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico