Sant’Antimo

Sant’Antimo, Polizia Locale sequestra una “zona produttiva” abusiva sotto l’Asse Mediano

Vasta operazione della Polizia Locale di Sant’Antimo (Napoli), coordinata dal comandante Antonio Piricelli, nell’area cosiddetta della “Terra dei Fuochi”, finalizzata a garantire e tutelare la salute dei cittadini ed a reprimere i reati ambientali sanzionando chi inquina. Questa mattina la zona ubicata tra corso Italia e via Ungaretti, sotto il viadotto dell’Asse Mediano, è stata oggetto di un vasto controllo da parte dei caschi bianchi, personalmente diretti dal colonnello Piricelli.

E’ stata controllata una proprietà di circa 2500 metri quadrati all’interno della quale insistono 57 box che allo stato sono oggetto di approfondimento da parte della polizia giudiziaria anche per eventuali violazioni urbanistiche. Ben otto i conduttori sui quali si è focalizzata l’attenzione, perchè privi delle autorizzazioni in materia ambientale, tra i quali due fabbri, due falegnami, un riparatore di elettrodomestici ed altri tre conduttori perché all’interno dei locali sono stati ritrovati materiali dei quali dovranno fornire la documentazione comprovante la provenienza, tra i quali vari ricambi di auto, un motore di auto, numerosi accessori per auto e moto, un ingente quantitativo di abbigliamento.

Sul posto non sono state rinvenute autorizzazioni, registri di carico e scarico o formulari. La Polizia Locale ha posto sotto sequestro le attività abusive prive delle autorizzazioni ambientali. Dai controlli effettuati, i titolari sono risultati sprovvisti di regolare contratto per la fornitura idrica da svariati anni pertanto sono stati apposti i sigilli di rito alla condotta e denunciati gli stessi per furto di acqua. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico