Cronaca

San Cipriano d’Aversa, insultato su chat del calcetto si presenta armato sul campo e spara

di Redazione

In preda all’ira per essere stato insultato da un conoscente su una chat di WhatsApp, si è presentato, pistola in pugno, in un campo di calcetto dove l’autore del messaggio denigratorio stava giocando, esplodendo un colpo che però ha centrato un altro giocatore che cercava di sedare gli animi, ferendolo all’addome.

E’ accaduto ieri sera a San Cipriano d’Aversa, nel Casertano, dove i carabinieri della compagnia di Casal di Principe hanno sottoposto a fermo, con l’accusa di tentato omicidio, Nello Petito, 48 anni, di Casal di Principe. L’uomo ha utilizzato una pistola calibro 7,65 con matricola abrasa. A rimanere ferito Pietro Della Corte, 40 anni, anch’egli casalese, ricoverato alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Ma il vero obiettivo sembra fosse Pasquale Di Martino, 38enne, ossia colui che aveva scritto i messaggi ritenuti diffamatori sul gruppo WhatsApp creato dagli amici del calcetto. Intanto, Petito è stato condotto in carcere.

Un episodio quasi analogo era avvenuto lo scorso luglio a Frattaminore, in provincia di Napoli, dove due uomini, per un banale diverbio nato durante una partita di calcetto, ingaggiarono un conflitto a fuoco nelle strade cittadine, per poi finire entrambi in ospedale e successivamente tratti in arresto (leggi qui).

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico