Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“L’Umbria non è Casal di Principe”: bufera sul deputato Verini. Il sindaco: “Chieda scusa”

“L’Umbria non è Casal di Principe, l’Umbria è civiltà”. E’ bufera sulla (infelice) considerazione del deputato del Pd Walter Verini nel corso della trasmissione  “Mattino 5”,  in onda su Canale 5, mentre parlava a proposito delle indagini penali sulla Sanità in Umbria.

Parole che a Casal di Principe sono state condannate, al punto che il sindaco Renato Natale ha a Walter Verini una lettera, inviata per conoscenza anche al presidente della Camera, Roberto Fico, e al segretario nazionale del Partito Democratico, Nicola Zingaretti. “Apprendo con  stupore e sconcerto – scrive Natale – delle dichiarazioni diffamatorie rese  nel corso della trasmissione ‘Mattino 5’ del 16 aprile 2019. Tali dichiarazioni sono diffamatorie, del tutto ingiustificate ed estremamente lesive della dignità di una comunità, quale quella Casalese che,  con forza e costanza,  ha compiuto passi decisivi verso la normalità, con un progressivo, ma deciso superamento dell’epoca buia in cui regnava la criminalità organizzata”.

Natale invita, quindi, Verini, “evidentemente poco informato delle iniziative anche culturali che hanno caratterizzato questi anni di governo cittadino dell’Amministrazione da me presieduta”, “a rettificare, ad horas, le dichiarazioni rese nel corso della trasmissione, nonché a porgere le scuse alla Città di Casal di Principe ed ai propri cittadini, del tutto illegittimamente individuati quali esempi di corruzione e di inciviltà. In mancanza – sottolinea il primo cittadino – provvederò ad intraprendere tutte quelle azioni necessarie al fine di garantire la massima tutela dei diritti, del buon nome e della dignità del Comune di Casal di Principe  e della  intera comunità  Casalese  da me rappresentata”. “In attesa delle sue scuse – conclude Natale –  mi permetto di invitarla a visitare la Città di Casal di Principe per constatare di persona l’alto livello di civiltà del nostro popolo”.

Il parlamentare Dem ha poi cercato di porre rimedio e, in una dichiarazione alle agenzie di stampa, ha chiarito: “L’Umbria non è come la Casal di Principe del passato ai tempi dei Casalesi. Quella Casal di Principe che il sindaco Renato Natale ha contribuito a bonificare e risanare guidando la città con trasparenza e passione civile. Anzi, voglio cogliere l’occasione per fargli i migliori auguri per le prossime elezioni che lo vedono candidato a sindaco”. Una precisione che, comunque, non ha soddisfatto Natale: “Anche nella Casal di Principe del passato c’era chi lottava contro i criminali. Ci sono  ben 4 medaglie d’oro al valor civile. Non si tratta di parlare bene di me ma di non parlare male della mia città. Penso che dovrebbe solo con umiltà riconoscere di aver detto una stupidaggine”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, il "fact checking" di Lusini al Rione San Lorenzo: "Tante promesse ma solo erbacce" - https://t.co/ro2WvTgwFQ

Carinaro, Affinito: "Il vincitore del confronto lo decideranno i cittadini" - https://t.co/1EdJ9l752N

Carinaro, voti in cambio di posti di lavoro. Affinito a Dell'Aprovitola: "Andiamo insieme a denunciare" - https://t.co/VMeN9OSK39

Aversa, "Jommelli Cimarosa Festival": successo per il pianista Francesco Libetta - https://t.co/Iq3LQAOiSu

Condividi con un amico