Cronaca

Maltrattava bambini a scuola: arrestata insegnante materna a Susa

di Redazione

Ennesimo caso di maltrattamenti nei confronti di bambini è stato scoperto in Piemonte, dove una maestra di 59 anni, abitante a Susa, nel Torinese, è stata arrestata dai carabinieri. I piccoli della materna spesso non riescono (o hanno paura) a esprimersi e raccontare le angherie subite, e i genitori – per quanto attenti – restano all’oscuro di quello che davvero succede a scuola. Stavolta a far scattare l’allarme è stata una collaboratrice scolastica, che ha avvertito i carabinieri.

Grazie a telecamere nascoste, i militari hanno raccolto vari indizi di colpevolezza e accertato che l’insegnante ha offeso, strattonato e colpito i piccoli, senza comunque procurare loro lesioni. Gli episodi incriminati sono avvenuti tra l’ottobre e il dicembre 2017 in una scuola materna di Susa. Le indagini sono coordinate dal pm Mario Bendoni della Procura di Torino.

Il video mostra chiaramente il clima instaurato dall’insegnante. In particolare la maestra se la prende con una bambina che piangeva, urlando frasi come: “Guardami negli occhi, non fare la scema, smettila di frignare”. E ancora: “Non sei una bimba appena nata, smettila! E’ ora di crescere”. Tutta questa scena davanti alla classe ammutolita, con i bambini seduti immobili uno accanto all’altro. Infine, l’apice del castigo, che consiste nell’obbligare la piccola a mangiare con le mani, privandola della forchetta.

Sotto alcuni fotogrammi dei filmati ripresi dai carabinieri

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico