CronacaPolitica

Berlusconi si “vende” all’asta per i terremotati

di Stefania Arpaia

Si è “venduto” all’asta l’ex premier Silvio Berlusconi in favore dei terremotati. La notizia è stata diffusa dal sito CharityStars, la startup italiana che mette all’asta per beneficenza incontri con personaggi famosi. Il ricavato della vendita è utilizzato dall’associazione non profit per aiutare i più bisognosi. Da un lato c’è chi realizza il proprio sogno, dall’altro chi migliora la propria vita. Insomma, un beneficio per tutti.

“Hai sempre voluto conoscere il Cavaliere? Aggiudicati un pranzo esclusivo con lui a Milano”, si legge sul sito. L’obiettivo è quello di raccogliere denaro per aiutare le popolazioni dell’Abruzzo colpite duramente da diversi eventi sismici.

Berlusconi ci sta. E da subito ha dato la propria disponibilità a realizzare quest’asta. “Cari amici, ho deciso di prestarmi a questa asta di beneficenza a sostegno delle popolazioni terremotate dell’Abruzzo. Penso che ognuno di noi debba fare tutto quanto è nelle proprie possibilità per aiutare i nostri concittadini in difficoltà, e a volte si può essere utili anche con un gesto semplice. Sarò davvero felice di conoscere e di pranzare con un benefattore generoso e sensibile come il vincitore di questa gara, che spero verrà aggiudicata a un prezzo molto alto dato che i fondi raccolti saranno devoluti alla Croce Rossa!”.

“Pranzare con l’imprenditore ed ex premier Silvio Berlusconi – si legge ancora sul sito – è oggi finalmente possibile. Considerato un genio della comunicazione e della politica italiana rimane un pilastro della vita sociale e imprenditoriale del nostro paese. Conosciuto anche come il Cavaliere, Silvio Berlusconi è stato presidente del consiglio numerose volte, a partire dal 1994, leader indiscusso di Forza Italia, nonché ideatore della più grande rete televisiva commerciale italiana, Mediaset. Aggiudicandoti quest’asta, avrai l’opportunità di pranzare con l’ex premier a Milano”.

Il pranzo, spiega CharityStars, avrò luogo a Milano in data da definirsi entro un periodo massimo di 6 mesi. L’asta, che attualmente ha già ottenuto 8 offerte, terminerà giovedì 16 marzo alle ore 19.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico