Cronaca

Aversa, la donna con la stampella torna ad incutere terrore: un “esercito” per fermarla

di Antonio Taglialatela

Aversa – Si è mobilitato quasi un “esercito”, tra agenti della polizia, finanzieri e vigili urbani, per far fronte all’ennesimo raptus di Benedetta, la giovane, ormai nota come “la donna con la stampella”, con evidenti disturbi psichici, che la portano molto spesso ad aggredire i passanti lungo le strade di Aversa e dell’agro e anche della vicina cittadina napoletana di Giugliano.

A nulla sono serviti, a quanto pare, il recente Tso (trattamento sanitario obbligatorio) disposto dal sindaco e l’informativa inviata alla Procura di Napoli Nord dal comandante della Polizia municipale aversana, Stefano Guarino. La donna, nel pomeriggio di mercoledì, in via Costantinopoli ha dato di nuovo in escandescenze, impugnando la stampella contro chi le passava davanti. C’è voluto l’intervento di numerosi uomini delle forze dell’ordine, come si nota dalle foto a seguire, per tenerla a bada.

Intanto, i cittadini sono sempre più preoccupati. Sono diverse, infatti, le denunce per aggressione e lesioni (sembra anche a bambini) presentate contro Benedetta che, ciò nonostante, continua a restare libera, compromettendo l’incolumità degli altri e anche la sua, vista la volontà di suicidio che più volte avrebbe manifestato la giovane.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico