Home

Shari Noioso da “Tu si che vales” ai live con “Il Volo”

Ha solo 13 anni e la voglia di emozionare con la sua musica. Lei è Shari Noioso e dopo aver conquistato il pubblico di “Tu si che vales” aggiudicandosi il secondo posto le cover presentate su quel palco sono diventate un disco. La bambina prodigio aveva porto allo show di Canale 5 lo scorso ottobre le cover di “Sound of Silence” e “Imagine”, brani che ora fanno parte dell’Ep che porta il suo nome, in vendita dal 5 febbraio in digitale.

Shari però non ha inciso solo un disco, ma ha avuto anche il privilegio di aprire i concerti dei tre tenori più famosi della musica italiana, “Il Volo” tenuti in tutta l’Italia.

La voce è poderosa, il timbro notevole, caratteristiche che lasciano cadere nel vuoto la sua età anagrafica. Suona il piano e canta come se avesse alle spalle un’intera carriera e invece il suo viaggio è appena cominciato, anche se in fretta.”E’ stata tutta una sorpresa. Tanti in famiglia mi dicevano che ero brava, ma io non ci credevo. Non pensavo di avere un riscontro così forte e questo mi è stato utile, mi ha dato un’idea delle mie reali possibilità”, confessa.  Le sue esibizioni televisive sono diventate virali, attirando l’attenzione de “Il Volo”, che l’ha chiamata in alcune tappe del tour mondiale in qualità di ospite e la vogliono anche nel concerto-evento del prossimo 4 luglio all’Arena di Verona. “Le prime sere ero emozionatissima – racconta Shari – poi mi sono rilassata. Loro sono stati molto carini. Mi hanno dato un sacco di dritte”.

L’ascesa però è stata talmente fulminea che la giovanissima cantante fa fatica a metabolizzare: “E’ un’emozione fortissima. Non ho ancora realizzato niente. E’ successo tutto da un giorno all’altro”, dice augurandosi che “la botta non arrivi tutta in una volta”.

La popolarità per ora non è stata un problema: “I prof mi chiedono tutti di cantare al concerto della scuola e i miei compagni di classe per fortuna sono normali”, dice Shari, confessando però che “tanti ragazzi mi scrivono: ‘voglio conoscerti’, o cose tipo ‘Ti amo’, ma dico: mi hai vista una volta come fai? Quindi evito contatti”. La corsa di Shari è solo all’inizio, ma lei è forte dell’entusiasmo e dell’innocente impazienza della sua età: “E’ arrivato tutto in fretta. Io non mi sento pronta, ma ho voglia di cogliere questa opportunità. Perché aspettare?”. Prima di partecipare al tour de Il Volo non aveva mai visto un concerto. Adora Sia, Birdy e Lorde, ma anche Annalisa e Alessandra Amoroso. Le piace Adele, che ricorda non poco. A scuola preferisce l’inglese: “Sono brava, non serve nemmeno che apra libro”, dice. E in inglese canta e scrive i suoi testi, partendo però dalla melodia: “Scrivo in inglese perché mi viene più naturale e cantare questa musica è la cosa che mi rende più felice. – dice – E’ la musica che sento di più. Per adesso non c’è nulla che non va. Tutto mi fa solo bene”.

 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico