Napoli

Napoli, il travel blogger Graffman: “Sporca ma profondamente bella”

Napoli – “Una città sporca e caotica, ma profondamente bella”. Così Adam Graffman pochi minuti prima di lasciare Napoli. Si è concluso il tour tra bellezze e abbandono a firma dell’influencer che con Travelsofadam.com si posiziona tra i primi 100 travel blog di viaggio al mondo.

Un weekend ricco di appuntamenti per Graffman che nel corso della sua permanenza in città, accompagnato dal fotografo Alexander Arpaya Lopez, non ha risparmiato l’escursione a Pompei.

Un assaggio di sfogliata riccia e frolla e un buon caffè espresso napoletano hanno dato il benvenuto ad Adam Graffman, il travel blogger ospitato in città fino a ieri da “Ce simme sfasteriati”. La singolare visita al Forte di Vigliena, di cui sono visibili solo alcuni resti immersi nel più completo abbandono, e alla statua di San Gennaro in via Ponte della Maddalena, un giro ai Decumani, alla chiesa del Gesù Nuovo, le soste golose da Tandem, Sorbillo, Giuseppone a Mare, una pizza fritta in via Toledo, la piacevole armonia del Lanificio 25, una puntatina all’ex Asilo hanno incuriosito Graffman che ha promesso di ritornare in città.

“Partirò con qualche chilo in più – ha detto con ironia Graffman, strizzandosi i fianchi appesantiti – E’ stata la mia prima volta qui, ma voglio ritornarci. Napoli è una città bellissima, ma la trovo sporca e caotica”. Un giudizio che sa di bastone e carota quello dell’esperto travel blogger che in tempo reale ha postato foto sui social, ma che ha assicurato di raccontare Napoli sulla pagina Facebook e sul suo blog una volta arrivato a Berlino.

“Sono soddisfatto del primo appuntamento che ha dato il via all’ampio progetto di promozione turistica che abbiamo preparato – ha detto Vincenzo Caniglia, presidente del movimento ‘Ce simme sfasteriati’ – Adam si è mostrato entusiasta di questo weekend offertogli anche se non ha risparmiato critiche. Ora attendiamo il suo racconto e soprattutto qualche consiglio per rendere più gradevole le visite dei nostri ospiti”.

Caniglia dopo aver salutato i due nuovi amici ospitati in vico dei Maiorani al Palepoli B&B ha ribadito che “il prossimo tour sarà un omaggio che ad una coppia di napoletani. Li accompagneremo alla scoperta delle meraviglie della città natale; troppo spesso ci si allontana senza conoscere le proprie radici”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico