Orta di Atella

Gli alunni della “Stanzione” ricordano le vittime di guerra

Orta di Atella – E’ giunta a conclusione la serie di attività progettuali che, per volontà della Dirigente Arcangela Del Prete e grazie al coordinamento della professoressa Anna Marsilio, la scuola media “Stanzione” di Orta di Atella ha attuato in occasione della commemorazione delle vittime dell’Olocausto durante la Seconda Guerra Mondiale e del centenario della Prima Guerra Mondiale.

Gli alunni sono stati informati e sensibilizzati dai docenti sull’orrore dello sterminio nei campi di concentramento tedeschi, utilizzando il materiale scolastico a disposizione (libri, giornali, slide, power–point e documenti vari) e visionando film sull’argomento. Ma soprattutto, si è voluto aprire un lungo momento di riflessione sulle tragedie che si accompagnano a tutte le guerre, argomento quanto mai attuale.

Di grande importanza per questa finalità è stata la mostra documentaria dal titolo “Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra” promossa dalla Brigata Bersaglieri “Garibaldi” di Caserta, allestita nello splendido scenario della Reggia vanvitelliana. La mostra è stata visitata da un nutrito numero di allievi delle classi III, accompagnati dalle docenti Sara Pitocchelli, Annunziatina Valente, Filomena Patricelli, Silvia Iovine, Giovanna Laurenza e Rosa Maria Valentino.

L’evento, parte integrante del bando “Erano giovani e forti” promosso dall’Usp di Caserta, ha offerto agli alunni uno squarcio realistico ed emozionante della vita in trincea rendendoli parte di un doloroso viaggio tra le difficoltà, le sofferenze, le privazioni di soldati, spesso giovanissimi, chiamati a combattere e morire per difendere la Patria. Attenti ed interessati a ciò che vedevano, gli alunni hanno dimostrato di saper coniugare le informazioni ricevute a scuola con ricerche e documentazione personali.

A conclusione del progetto didattico, i rappresentanti degli alunni di tutte le classi sono stati protagonisti dell’incontro tenutosi nell’Aula Magna della scuola “Stanzione”” con i due relatori Gaetano Pascarella e Luigi Marino, rispettivamente presidenti dell’Anpi (Associazione nazionale Partigiani d’Italia) di Caserta e di Napoli.

Queste iniziative, si iscrivono in un ampio programma, che la scuola diretta dalla dottoressa Arcangela Del Prete porta avanti da anni, di promozione di una coscienza civile negli alunni, attraverso una conoscenza viva e partecipata del lungo e spesso doloroso cammino che ha portato all’affermazione dei principi sui quali si fonda la nostra civiltà; quegli stessi principi che trovano la massima espressione nella Costituzione italiana che i giovani, oggi più che mai, devono imparare ad amare e difendere.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico