Caserta Prov.

Soldatessa casertana si uccide nella Metro di Roma: oggi i funerali

Saranno celebrati oggi i funerali di Caterina Glorioso, il caporal maggiore dell’Esercito Italiano, che si è tolta la vita, sparandosi alla tempia, nella stazione della metropolitana Flaminio di Roma dove prestava servizio. “Devo andare in bagno, ora torno”, aveva detto ad una collega. Una volta da sola ha invece esploso un colpo, mortale, subito sentito dall’altra militare che era poco distante, la quale correva in bagno e allertava i soccorsi. Ma non c’era più niente da fare.

Originaria di Vitulazio, in provincia di Caserta, Glorioso era una volontaria dell’Esercito in ferma prefissata. Si era arruolata cinque anni fa e tra pochi giorni, dopo sei mesi, avrebbe lasciato la Capitale dove era stata distaccata per l’operazione “Strade sicure” insieme ai commilitoni del Reggimento Genio Pontieri di Piacenza. Dopo il rientro a Piacenza sarebbe tornata a casa per una licenza. Lascia i genitori e due fratelli minori.

Da quanto si apprende, il caporal maggiore ha lasciato una lettera di dodici pagine, trovata in un cassetto nel suo alloggio alla  caserma Cecchignola, in cui preannunciava il suicidio e spiegava i motivi che l’hanno spinta al gesto più estremo. Potrebbero essere personali, legati alla recente fine, avvenuta qualche mese fa, della relazione sentimentale con il fidanzato. La Procura ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di istigazione al suicidio, mentre la lettera, raccolta dai carabinieri della compagnia Trionfale, è sotto sequestro. La salma arriverà oggi, 19 dicembre, alle ore 13.30 al Largo Santella di Bellona e proseguirà per la chiesa di San Secondino dove verranno celebrate le esequie. Poi corteo verso il cimitero di Bellona.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico