Benevento Prov.

Bimba uccisa nel Beneventano, l’avvocato: “Spariti organi durante autopsia”

“La nuova autopsia svolta sul corpo della povera Maria ha fatto emergere che nel corso del primo esame autoptico sono stati asportati e fatti sparire gli organi interni: siamo pronti a presentare denuncia per accertare cosa sia accaduto”. E’ quanto annuncia l’avvocato Fabrizio Gallo, legale del padre di Maria Ungureanu, la bambina rumena di 9 anni che venne ritrovata senza vita il 19 giugno 2016 all’interno di una piscina di un resort a San Salvatore Telesino (Benevento).

“La prima autopsia accertò che la piccola era stata violentata e poi uccisa. – aggiunge il penalista – I risultati non furono del tutto chiari al punto che la Procura di Benevento ha chiesto ed ottenuto da un nuovo gip la riesumazione della salma. Il nuovo esame autoptico ha fatto emergere questa verità agghiacciante: non sono stati rinvenuti gli organi interni. Chiediamo con forza che venga fatta chiarezza in una vicenda da contorni ancora tutti da chiarire. Di fatto sono state cancellate tutte le tracce che possano fare accertare la verità”.

Leggi anche:

La piccola Maria morta annegata in piscina: era stata violentata (21.06.16)

Benevento, la madre di Maria: “Mia figlia violentata, uccisa e abbandonata” (23.06.16)

Violentata e uccisa, i funerali della piccola Maria: “Angelo per tutti noi” (01.07.16)

Bimba violentata e uccisa nel Beneventano: indagata sorella di Daniel (14.07.16)

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Universiadi ad Aversa, Olga Diana: "Un'altra buona occasione sprecata" - https://t.co/tnc6ntCkgE

Universiade Napoli 2019, il trailer del documentario (19.07.19) https://t.co/wO5H1Fwt2V

De Luca - Il piano di gestione del ciclo dei rifiuti della Regione Campania (18.07.19) https://t.co/TQXQPT5KEt

De Luca: "Campania da Terra dei Fuochi a modello nazionale" (18.07.19) https://t.co/FwOoBY0qoi

Condividi con un amico