Home

Canada, Senato approva marijuana legale: si attende decisione Camera

Il Canada è sempre più vicino a legalizzare la marijuana per uso ricreativo. Il Senato ha infatti approvato con 56 voti favorevoli e 30 contrari il disegno di legge a favore del consumo libero di cannabis. Nonostante la votazione favorevole, la camera alta ha incluso alcuni emendamenti al disegno di legge che ora dovranno passare il vaglio della Camera per procedere verso l’approvazione finale della legge.

Ma il governo guidato da Justin Trudeau, che si è impegnato a rendere la marijuana legale entro la prossima estate, sembra essere ottimista in merito alla votazione della Camera. Il Senato costituiva, infatti, l’ultimo vero ostacolo alla svolta, contando al suo interno un certo numero di senatori conservatori che avevano fatto opposizione alla proposta di legge. Gli emendamenti proposti dai senatori canadesi riguardano in particolare regole più stringenti in maniera di pubblicità e il riconoscimento di una certa autonomia alle province per quanto riguarda il numero consentito di piante da coltivare in casa. Dettagli che non dovrebbero impedire al Canada di diventare il primo Paese anti-proibizionista nel gruppo del G7.

In Canada, la cannabis per uso medico è già stata resa legale dal 2001. Il voto della Camera dei Comuni sarà decisivo per l’approvazione della legge che ne permetterà l’uso ricreativo. Un passaggio, questo, che non sarà immediato, ma che avrà bisogno di almeno 12 settimane prima che il disegno diventi legge a tutti gli effetti. La normativa garantirebbe alle provincie e ai territori del Paese la piena responsabilità sui vari aspetti del mercato al dettaglio, inclusi quelli che riguardano le modalità di vendita e la possibilità per i consumatori di fumare in spazi pubblici. Secondo le previsioni i canadesi, tra i più grandi consumatori di marijuana del mondo, potrebbero iniziare a comprare legalmente la cannabis a partire dalla fine di agosto.

Secondo il governo di Ottawa, sotto il nuovo regime di regolamentazione, sarà più facile tenere la cannabis lontana dai giovani, privare la criminalità organizzata dei proventi illeciti della vendita di droga, ridurre gli oneri di controllo per la polizia e il sistema giudiziario e migliorare la salute pubblica. La promessa di Trudeau di legalizzare la marijuana ricreativa ha alimentato investimenti e speculazioni nel settore della cannabis, con coltivatori come Aphria e Canopy Growth che sono diventati i beniamini del mercato azionario.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ecotransider e puzza, è finita: il Consiglio di Stato dà ragione a Comune e Asi - https://t.co/nzQfEupdJu

Cesa, assistenza a vittime di pizzo e usura: presentazione progetto il 18 dicembre - https://t.co/xdMRRde2rD

Trentola rappresenta Aversa in conferenza sindaci Asl: insorge "Noi Aversani" - https://t.co/zxkVNMuXpN

Osteoporosi, un "killer" per donne anziane: esperti si confrontano a Napoli - https://t.co/MZazt0xmu4

Condividi con un amico