Aversa

Dimissioni Villano, Santulli: “Certi mezzucci non fanno onore”

Aversa – “Il sensazionalismo è ormai l’unico strumento che la minoranza mette in campo per tentare di ostacolare Sagliocco e richiamare l’attenzione della gente”.

A parlare è Paolo Santulli, consigliere comunale di maggioranza, che interviene, in particolare, sulle dimissioni rassegnate dall’esponente dell’opposizione, Marco Villano, del Pd, da presidente della commissione Lavori pubblici”. Così come motivate – sostiene Santulli – le sue dimissioni sono un’ulteriore prova di quanto affermo”. “Villano è un ottimo giovanotto, – incalza Santulli – probabilmente molto impegnato professionalmente, infatti viene poco in Consiglio, 22 assenze su 40 sedute, se non ricordo male. Probabilmente per questo non conosce il regolamento del Consiglio Comunale, che all’articolo 71, comma 3, consente a tre Commissari, il numero totale è di 5, di convocare la commissione”.

E’ ovvio, per Santulli, “che le stanno tentando tutte, con le buone o con le cattive  per far ‘cadere’ questa amministrazione e, dopo la diffida del Prefetto, questi sgambetti si sono moltiplicati. Voler convocare la commissione in extremis, così come ha tentato Villano, questo sì che è un disegno ‘puerile’ che andrebbe stigmatizzato in modo ‘sensazionale’”.

“Probabilmente il consigliere del Pd, con le dimissioni, ha tentato di fare l’utile ed il dilettevole, valutati i suoi impegni, tenuto conto che in tre anni, se non ricordo male, ha convocato la commissione per sole 10 volte, sei delle quali erano un atto dovuto, avendo all’ordine del giorno il piano triennale delle opere pubbliche”, sottolinea l’ex parlamentare, che conclude: “I cittadini e la città meritano serietà e responsabilità in particolare dagli eletti. Certi mezzucci non fanno onore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico