Esteri

Wikileaks, la Francia nega asilo politico ad Assange

Parigi – La Francia L’Eliseo respinge la richiesta di asilo politico di Julian Assange. Non c’è “pericolo immediato”, si legge in un comunicato ripreso da Le Figaro.

“Un esame approfondito ha rivelato che la Francia non può dare seguito alla domanda, tenuto conto degli elementi di diritto e della situazione materiale di Assange”, si legge. “La situazione di Assange non presenta alcun pericolo immediato” ed egli è “anche oggetto di un mandato d’arresto europeo”.

Il fondatore di Wikileaks, con una lettera aperta, aveva chiesto al presidente Francois Hollande di dargli asilo politico: “La mia vita è in pericolo, e la mia integrità, fisica e psicologica è, ogni giorno che passa, un po’ più minacciata”, aveva scritto.

La richiesta arriva una settimana dopo le ultime rivelazioni sullo spionaggio americano contro i vertici dello Stato francese. “Solo la Francia si trova oggi nella condizione di offrirmi la protezione necessaria contro quelle che sono solo persecuzioni politiche nei miei confronti”, aveva sottolineato Assange, da tre anni ospite nell’ambiasciata dell’Ecuador a Londra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico