Home

Roma, sospeso autista che aveva sbugiardato Atac. Protesta al Campidoglio

Roma – “Atac mi ha sospeso a tempo indeterminato perché ho pubblicato in un video i veri motivi per cui gli autobus non passano”. Lo ha annunciato lo stesso Christian Rosso, autista dell’azienda trasporti di Roma che nei giorni scorsi aveva postato un video denuncia che ha fatto il giro del web. “Non ci sono mezzi per circolare, non è colpa dei lavoratori”, aveva spiegato.

Rosso ha partecipato alla manifestazione di autisti in piazza del Campidoglio. Al suo annuncio è esplosa la rabbia dei colleghi che gli hanno espresso solidarietà. “Siamo tutti Christian Rosso” hanno detto con i cori i colleghi.

“Non mi riconosco nei sindacati, nè nei partiti. Adesso l’unica soluzione è Grillo. Vogliono mettere il bavaglio a tutto, ci vogliono tappare la bocca”, ha spiegato Rosso. “Non mi sono pentito – ha aggiunto – perché ho informato i cittadini che l’autobus non passa, che non ci sono i mezzi. Io ero stato aggredito nel 2008 con un taglierino, per 1.200 euro non si può rischiare così. Dicono che lavoriamo poco, io non posso chiedere la 104 per mia madre, che è considerata assenza”.

“Invito l’amministratore delegato dell’Atac a valutare forme diverse di sanzioni”, ha detto il neoassessore ai Trasporti di Roma Capitale, Stefano Esposito.

“Perché l’autobus non passa”, era il titolo del filmato. Si rivolgeva ai cittadini, quelli che “oggi ci insultano” e che “tanti anni fa ci salutavano con un ‘buongiorno'”. “Sono Christian Rosso e sono un autista Atac”, l’incipit della controffensiva che chiama in ballo i vertici aziendali attraverso l’ausilio di semplici cartelli. “Un servizio che si basa sul trasporto di persone ha meno della metà dei dipendenti che guida – spiega mostrando i numeri (5.500 su 12.000) -, è un rapporto troppo iniquo. Hanno aumentato il biglietto da un euro a un euro e cinquanta ma i debiti sono quadruplicati. Settanta dirigenti guadagnano all’incirca come mille autisti. Ci sono dirigenti che guadagnano quanto il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama”.

 

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico