Carinaro

Addio all’avvocato Tommaso Comparone, ex sindaco di Carinaro

Carinaro – La comunità di Carinaro si è risvegliata stamani con una triste notizia, quella della dipartita dell’avvocato Tommaso Comparone, ex sindaco di Carinaro e storico dirigente dell’Udc casertana. I funerali saranno celebrati venerdì 22 maggio, alle ore 10.30, nella parrocchia di Sant’Eufemia.

Professionista da tutti stimato e conosciuto, era stato l’ottavo primo cittadino dal Dopoguerra ad oggi. Subentrò a Nicola Picone, di cui fu poi capogruppo consiliare nella sua amministrazione dal 1991 al 1993. Nel 1995 fu eletto sindaco, restando in carica fino al termine del mandato, nel 2000. Sotto la sua sindacatura si sono avute tante importanti opere: dall’inaugurazione della villa comunale “Sepe”, alla apertura di piazzetta Petrarca, alla realizzazione della statua della Madonna e di Padre Pio, l’insediamento “Unica” nella zona industriale e tanti progetti realizzati con l’ausilio dei lavoratori socialmente utili”.

Dal 2000 fino al 2014 aveva sempre fatto parte del Consiglio comunale, ricoprendo il ruolo di capogruppo dell’Udc. A livello provinciale ha ricoperto nel partito sempre ruoli di primo piano. Nel 2010 fu candidato alle provinciali nel collegio Aversa 3.

A ricordarlo è Giuseppe Barbato, capogruppo dell’opposizione e amico di lunga data: “L’avvocato ‘Massimo’, così come lo chiamavano in famiglia e gli amici, è stato sempre un democratico cristiano convinto. Carinaro deve molto a lui, perdiamo un servitore della cosa pubblica, un onesto professionista, un difensore della giustizia e della legalità. Tra i suoi amici mi piace ricordare l’onorevole avvocato Gaetano Vairo. Mi commuovo nel ricordare la sua emozione quando nel 1996 accompagnammo all’udienza a San Pietro, con Papa Giovanni Paolo II, i ragazzi dell’Ucraina che ospitavamo”.

Alla moglie Emilia Tornincasa, dirigente scolastico del Secondo Circolo Didattico di Aversa, al fratello Fortunato, alla sorella, ai nipoti e a tutta la famiglia Comparone e Allegro, Barbato esprime le sentite condoglianze sue, di tutto il gruppo di consiglieri comunali di “Uniti per Cambiare” e di tanti amici comuni che sono rimasti sconvolti dalla triste notizia. A commentarla anche la professoressa Rachele Barbato, già assessore alla Pubblica Istruzione di Comparone nel 1997/2000: “Mi hai dato fiducia, hai creduto in me sempre stimandomi e avendo una alta considerazione in me. Nei momenti di difficoltà mi hai protetta e difesa come un padre fa con la propria figlia. Per la tua umiltà, eleganza e professionalità ti porto per sempre nel mio cuore. Ciao Massimo”.

Il circolo del Partito Democratico ricorda “la sua semplicità e onestà di uomo e politico. Servitore leale delle istituzioni democratiche e attento verso i bisogni della comunità”.

Anche chi scrive (e lo fa facendo, credetemi, pervaso da grande tristezza), ha un ottimo ricordo dell’avvocato Massimo Comparone. Un galantuomo, con un’innata passione per la politica e sempre al servizio della gente. Difficilmente, da cronista, quando per un quotidiano locale mi occupavo h24 di Carinaro e delle sue vicende politiche, mi capitava di trovare qualcosa che non andava nell’operato politico-amministrativo di Comparone, sia nel periodo da sindaco che in quello successivo. E quando muovevo critiche lui mi chiamava, mi invitava al Comune o ad un caffè e si confrontava con la civiltà che l’ha sempre contraddistinto. Una gravissima perdita non solo per Carinaro ma per tutta la provincia di Caserta. Ciao avvocato!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico