Aversa

I campioni olimpici casertani ospiti del Liceo sportivo “Jommelli”

Aversa – Fervono le iniziative del Liceo Scientifico Sportivo Liss “Jommelli” di Aversa, unico nella provincia. Per venerdì 27 febbraio, dalle ore 10, è in programma un convegno su “Liceo Sportivo, Panathlon ed Enti Locali”, patrocinato dalla Provincia di Caserta, dal Coni e dal Provveditorato. Interverranno il presidente della Provincia, Domenico Zinzi, il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, il vicesindaco e assessore alla Pubblica istruzione, Nicla Virgilio, il presidente del Panathlon, Paolo Santulli, il responsabile del Coni Caserta, Mimmo De Simone, la coordinatrice di educazione fisica dell’ufficio scolastico provinciale, Clementina Petrillo. Ospiti d’eccezione i campioni olimpici Angelo Musone, bronzo nel pugilato, Imma Cesarusolo (nella foto), oro nel nuoto alle Paralimpiadi di Atene, Ennio Falco, oro nel tiro a volo ad Atlanta.

Quest’anno sono stati attivati moduli di vela, scherma, sci, orienteering e atletica che costituiscono le novità inserite nel planning dell’offerta formativa. L’indirizzo di studi che aveva suscitato, al suo nascere, non poche perplessità, può essere considerato ora un vero successo in grado di coniugare sport e cultura.

Il nuovo liceo sta diventando un punto di riferimento per tanti studenti e a spiegarne i motivi è la dirigente, Rosa Celardo: “Non abbiamo fatto altro che rafforzare negli studenti e nelle famiglie l’idea che l’attività sportiva nella scuola rappresenti un ulteriore motivo per favorire occasioni e opportunità di crescita educativa. Quella del Liss “Jommelli” è una nuova filosofia educativa, che non toglie nulla al tradizionale insegnamento liceale, anzi, per certi aspetti, lo rafforza. Il legame – continua la dirigente – tra lo sport e la scuola non si limita a quelle attività già diffuse, infatti i nostri studenti sono alla scoperta di nuove pratiche, di nuove discipline sportive quali: la scherma, la vela, lo sci, sport poco praticati sul nostro territorio ma altrettanto educativi e fondamentali per la vita di gruppo e per lo sviluppo individuale. Già da quest’anno, inoltre, gli studenti hanno la possibilità di acquisire brevetti spendibili a più livelli, anche nel mondo del lavoro”.

L’indirizzo scientifico sportivo si configura come un corso di studi completo che fornisce attraverso lo sport, il senso dell’equilibrio e dell’armonia, il rispetto delle regole, di se stesso e degli altri (caratteristiche fondamentali per una formazione moderna) attraverso le discipline scientifiche, economiche, giuridiche e umanistiche; prepara lo studente ad affrontare la realtà e ad intraprendere qualsiasi studio universitario o inserirsi nel mondo del lavoro.

“La grande novità – sostiene la professoressa Clara Bottigliero, responsabile dell’attività progettuale – sta nel fatto che la scuola ha come punto di riferimento il Comitato Olimpico e gli studenti sono costantemente coinvolti in corsi, tornei, attività sportive antimeridiane con altri studenti dei Liss di tutta Italia, con i quali siamo in rete. Questo spiega – conclude Bottigliero – perché il Liceo è rivolto ai ragazzi che hanno una spiccata attitudine per le attività sportive e buoni risultati nelle discipline di studio. Quest’anno il nostro Liceo è diventato la sede naturale di tantissimi atleti-studenti che già esercitano lo sport a livello agonistico ai quali la scuola offre la possibilità di potenziare le proprie competenze, concretizzando le loro aspettative senza compromettere il successo scolastico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico