Italia

Era scomparsa, ma si era recata in Svizzera per l’eutanasia

 Vicenza. Mentre tutti ad Arzignano, suo paese d’origine in provincia di Vicenza, la cercavano, lei si era recata in una clinica per un iniezione letale.

La donna, Oriella Cazzanello, 85 anni, era scomparsa da casa la scorsa settimana. Si era recata in Svizzera per l’eutanasia.

All’origine del gesto nessuna malattia, ma la solitudine unita al peso della vecchiaia. I familiari, con i quali peraltro era in ottimi rapporti, hanno appreso del gesto quando martedì sono giunte per posta aerea al notaio le sue ceneri, dentro un’urna, come da sua volontà.

I resti erano accompagnati da una lettera della clinica che spiegava l’accaduto. La signora avrebbe speso 10 mila euro per una iniezione letale che le è stata praticata in una clinica di Basilea.

Prima di compiere il gesto, si era fatta visitare da uno specialista che l’ha dichiarata nel pieno delle sue facoltà mentali.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Ospedale Aversa, la dirigente Maffeo: “In un anno e tre mesi è stato fatto un lavoro enorme” https://t.co/lfeEOZwxuh

Aversa, bufera sul bando Puc: insorge associazione nazionale urbanisti https://t.co/xsU4TiX6LY

Aversa, investita e uccisa. Il parroco al pirata della strada: “Costituisciti” https://t.co/9dpxKRSYBM

Aversa, edificio a rischio: sindaco indagato. De Cristofaro: “Sono tranquillo, già mi ero attivato per risolvere” https://t.co/CBCMs8N6sY

Condividi con un amico